Pieve di Soligo, il Contà si porta a casa il trofeo del 37esimo “Tiro alla Fune” nella giornata del Palo della Cuccagna

Ieri, domenica 6 ottobre 2019, dopo un paio di edizioni di digiuno, l'ultima volta è stata nel 2016, il Contà ha vinto il 37esimo “Tiro alla Fune” in una giornata di festa per tutta la comunità pievigina.

Nel secondo fine settimana del 63esimo “Spiedo Gigante” di Pieve di Soligo, infatti, le contrade della Pieve del Contà (San Martino, Castèo, Borgo Ciassi, Morona, Borgo Sartori, Cal Santa e Borgo di Solighetto) hanno sfidato in una gara esilarante le contrade della Pieve del Trevisan (Borgo Chisini, Le Mure, I Casoni, Borgo Stolfi, Cao de Villa e Patean).

Non c’è stata storia per il Trevisan che ha dovuto incassare due sconfitte nelle gare disputate. Con una roboante esplosione di gioia sono partiti i festeggiamenti dei membri del Contà che hanno scaldato piazza Vittorio Emanuele II, sede privilegiata dei loro attesi festeggiamenti.

Grande curiosità anche per il sesto campionato nazionale del Palo della Cuccagna con l'ottava gara del campionato italiano.

A Pieve di Soligo, grazie alla volontà dell'amministrazione comunale pievigina e al grande entusiasmo della Pro Loco, la manifestazione più importante del paese si è trasformata in un viaggio nel tempo e nelle tradizioni grazie a questi giochi che sono rimasti indelebili nella mente e nei cuori di tante persone.

senza titolo 80201

La festa, in ogni caso, non finisce qui perché per un'altra settimana Pieve di Soligo continuerà con un ricco programma che prevede, tra le tante cose, l'accensione del 63esimo “Spiedo Gigante”, simbolo di una tradizione che si rinnova grazie alla forza del volontariato locale.

(Fonte: Andrea Berton © Qdpnews.it).
(Foto e video: Jessica Puppato-Qdpnews.it © riproduzione riservata).
#Qdpnews.it

Print Friendly, PDF & Email

// Storie di Sport

Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione anche di "terze parti" per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookies.