Ambientalisti assenti al tavolo di dialogo sui pesticidi, i Consorzi di tutela: "Prima l'ambiente, non le vicende legali"

Riceviamo dai Consorzi di tutela del Conegliano Valdobbiadene Prosecco Docg e Prosecco Doc questa nota stampa in risposta alla posizione delle associazioni ambientaliste assenti al "Tavolo di dialogo" promosso a Conegliano dalla Diocesi di Vittorio Veneto, e pubblichiamo.

"A seguito di quanto riportato da alcune testate locali in merito all’assenza di alcune associazioni ambientaliste al "Tavolo di Dialogo", indetto dall’Ufficio per la pastorale sociale della Diocesi di Vittorio Veneto, i Consorzi di Tutela del Conegliano Valdobbiadene Prosecco Docg e del Prosecco Doc desiderano porre delle precisazioni.

A seguito della querela sporta dai medesimi nei confronti di Fabio Padoan, il giudice per le indagini preliminari (Gip) di Treviso ha emesso nei confronti di quest’ultimo, su richiesta del pubblico ministero (Pm), un provvedimento di condanna per il reato di diffamazione a mezzo stampa.

A loro avviso ritengono che le associazioni ambientaliste dovrebbero anteporregli interessi generali dell’ambiente della comunità, e non le vicende legali di Padoan che lo coinvolgono.

Infine, fanno presente che entrambi i Consorzi continueranno ad essere disponibili al confronto con le associazioni ambientaliste in un’ottica di crescita territoriale nell’ambito di undialogo i cui toni e contenuti non eccedano i limiti di legge".

Consorzi di tutela Conegliano Valdobbiadene Prosecco Docg e Prosecco Doc.

(Foto: Consorzio di Tutela).
#Qdpnews.it

Print Friendly, PDF & Email

// Storie di Sport