Il cuore del nuovo Patrimonio Unesco necessita di un ufficio turistico permanente. Soldan: “Ci impegneremo per questo”

Lo scorso fine settimana alcuni turisti hanno cercato di trovare un ufficio turistico aperto a Pieve di Soligo, con l’obiettivo di conoscere alcuni siti da poter visitare durante il loro soggiorno pievigino.

Non trovando nulla di aperto, e riflettendo sul fatto che Pieve di Soligo si trovi al centro di un territorio entrato di recente nella lista Unesco come Patrimonio dell’Umanità, hanno espresso la loro amarezza e la loro delusione confrontandosi con alcune persone del paese.

In realtà, in piazza Vittorio Emanuele II a Pieve di Soligo si trova la sede del Consorzio delle Pro Loco del Quartier del Piave che, però, non può essere considerato un vero e proprio ufficio turistico.

Nonostante il prezioso lavoro garantito negli anni dalla sede del consorzio, che in svariate occasioni ha messo a disposizione di turisti e residenti il materiale informativo di carattere turistico di cui dispone, la comunità pievigina non ha un luogo che assolva ufficialmente la funzione di promozione e valorizzazione di tutta l’area comunale.

In realtà, sarebbe lo Iat di Valdobbiadene ad avere la competenza anche sulla zona di Pieve di Soligo ma, dopo il nuovo riconoscimento Unesco e nell'ottica di far crescere le potenzialità turistiche del paese, sembrerebbe che sia arrivato il momento giusto per riflettere sul fatto di poter istituire un ufficio turistico, con tutti i crismi del caso, anche in paese.

“Dobbiamo lavorare per trovare un’idea che valorizzi al meglio la vocazione turistica del nostro Comune - ha dichiarato Stefano Soldan, sindaco di Pieve di Soligo - Se vogliamo definirci una meta turistica dobbiamo tenere aperte le strutture ricettive e fornire dei servizi di informazione turistica di qualità”.

In futuro potremmo chiedere la collaborazione del Consorzio delle Pro Loco del Quartier del Piave - conclude il primo cittadino di Pieve di Soligo - e di altre realtà. Stiamo facendo questa valutazione perché, tra non molto, aprirà il nuovo “Polo del Gusto” nel nostro centro storico. Pieve di Soligo merita un centro informativo permanente e ci impegneremo in questa direzione”.


(Fonte: Andrea Berton © Qdpnews.it).
(Foto: Qdpnews.it © Riproduzione riservata).
#Qdpnews.it

// Storie di Sport