Pieve di Soligo, venerdì sera l'iniziativa "Non voltate quella pagina" nel giardino della biblioteca

"Non aprite quella porta" è il titolo di un famoso film horror di qualche anno fa mentre "Non voltate quella pagina" è il nome scelto per l'iniziativa letteraria che si è svolta venerdì 7 giugno 2019, nel giardino della biblioteca di Pieve di Soligo, in piazza Vittorio Emanuele II.

L'obiettivo degli organizzatori è stato quello di provocare gli amanti della lettura ,"colpendoli allo stomaco", proprio come succede quando si guarda un film dell'orrore che sia letteralmente capace di far venire i brividi.

A proporre questo evento ci ha pensato il neonato gruppo dei lettori della biblioteca di Pieve di Soligo, gli "Spaginati", che hanno voluto promuovere un evento multimediale nel corso del quale sono stati proposti dei testi letterari ad alta tensione emotiva, valorizzati dall'abilità di alcuni volontari-lettori che si sono cimentati nella lettura animata e nell'interpretazione dei racconti presenti nei testi scelti.

Gli "Spaginati" sono un gruppo di circa 15 volontari, uniti dalla grande passione per la lettura e per i libri, che già in passato, prima di creare questo simpatico sodalizio, si sono resi disponibili durante le presentazioni di libri con autori nell'ambito delle varie rassegne culturali pievigine.

Per preparare al meglio tutti gli appassionati, inoltre, sono stati organizzati anche dei corsi per la lettura ad alta voce e l'iniziativa di venerdì sera è stata il primo battesimo ufficiale di questa nuova formazione di "paladini della cultura", nata circa due mesi fa con apposita delibera.

Secondo gli organizzatori, vista l'originale modalità con la quale sono state esposte le diverse storie, era impossibile restare indifferenti o addormentarsi sulle sedie. Al termine delle letture, per recuperare la serenità, è stato offerto un succulento rinfresco.

(Fonte: Andrea Berton © Qdpnews.it).
(Foto: Pieve Cultura).
#Qdpnews.it

0
0
0
s2sdefault

// Storie di Sport