Pieve di Soligo, torneo Olivotto in svolgimento, obiettivo beneficenza con il calcio Giovanissimi

E' iniziato il 1. maggio, è in pieno svolgimento sui campi di Cappella Maggiore e Santa Lucia di Piave, e si concluderà con le finali di domenica 5 maggio a Santa Lucia il 7. torneo "Fabio Olivotto" riservato alla categoria "Giovanissimi". In precedenza all'Auditorium “Battistella Moccia” di Pieve di Soligo c'è stata la presentazione con l'assessore allo sport del comune Pieve di Soligo Danilo Collot, il presidente della Figc Regionale Giuseppe Ruzza con il responsabile del settore giovanile Valter Bedin. E poi Giovanni Baccini della sezione Aia di Conegliano e il consigliere Regionale Alberto Villanova.

Si tratta di un torneo importante e di buon livello tecnico che da anni ormai si è consolidato portando prestigio e visibilità al nostro territorio. Il presidente dell’associazione “Amici di Fabio Olivotto” Antonio Maset  (nella foto sotto) dopo aver salutato i presenti e ricordato la figura di Fabio Olivotto, deceduto nel 2012 a causa della Sla ha ringraziato l’amministrazione comunale di Pieve di Soligo per la costante attenzione e sostegno alle iniziative che dell’associazione promuove con finalità benefiche; le amministrazioni comunali di Cappella Maggiore e S. Lucia di Piave per la concessione degli impianti sportivi; le società di calcio Cappella Maggiore, S. Lucia-Susegana e Calcio Amatori S. Lucia per la collaborazione e il sostegno alla manifestazione; l’Aia di Conegliano che da anni garantisce gli arbitri delle 52 gare del torneo a titolo gratuito dimostrando sensibilità ai temi della solidarietà e tutti gli sponsor che da tempo sostengono economicamente le spese della manifestazione.

FOTO MASET antonio torneo

Tutti gli ospiti presenti hanno voluto sottolineare le nobili finalità che l’Associazione, ormai da 7 anni, si impegna a realizzazione con questa manifestazione. Per il presidente della Figc ricordare i valori sportivi di un amico che non c’è più con la volontà di poter aiutare famiglie che vivono nella sofferenza e nel disagio è qualcosa che merita rispetto e ammirazione per il gruppo di persone che compongono l’Associazione. Il presidente Maset ha brevemente illustrato il regolamento del torneo e spiegato le modalità di svolgimento con le squadre inserite nei 4 gironi. Ta loro assolute eccellenze come Udinese, Cittadella, Padova, Venezia e Pordenone. Antonio Maset ha ricordato anche che a 6 anni dalla fondazione l’Associazione “Amici di Fabio Olivotto” ha già devoluto in beneficenza la considerevole somma di 100 mila euro distribuiti tra 27 famiglie del territorio, ricerca sulla Sla e ad associazioni che operano con la disabilità.

(Fonte: Amici di Fabio Olivotto).
(Foto: Amici di Fabio Olivotto Facebook):
#Qdpnews.it


// Storie di Sport