Elezioni 2019, maggioranza divisa a Pieve di Soligo: tensioni tra Soldan e Menegon, il Pd attende

Nonostante il sindaco Stefano Soldan abbia già dato la sua disponibilità a ricandidarsi, resta ancora la domanda con chi. E’ questa la situazione sul fronte della maggioranza a Pieve di Soligo, dove ancora non è chiaro quale sarà la compagine che sosterrà l’attuale primo cittadino.

L’annuncio ufficiale della sua partecipazione all’elezione di maggio è arrivata tramite un’intervista pubblicata sulla pagina Facebook della lista Vivere Pieve, una mossa che a quanto pare non è piaciuta a una parte del gruppo.

“Si tratta di atteggiamenti che non fanno parte del nostro spirito - conferma l’assessore Roberto Menegon, fondatore e presidente di Vivere Pieve - Il sindaco ha il diritto di fare quello che vuole, ma con noi del gruppo originario di Vivere Pieve non ha condiviso nulla e non sapevamo che avrebbe annunciato la ricandidatura. Si tratta dello stesso atteggiamento che ha avuto in questi anni e noi rimaniamo sempre in attesa di capire quali siano le sue intenzioni”.

Si tratta dunque di rottura tra Menegon e Soldan? “Noi in qualsiasi caso siamo pronti - risponde Menegon, senza sbilanciarsi - Soldan è libero di fare quello che vuole con chi vuole: di sicuro non sta incarnando la filosofia di Vivere Pieve. E vorrei ricordare che sono stato io a stringere gli accordi con Forza Pieve e il Partito democratico, le alleanze che gli hanno permesso di vincere cinque anni fa. Noi siamo sempre aperti alla condivisione e al confronto”.

Dal canto suo il sindaco Soldan non intende rilasciare altre dichiarazioni, se non ribadire che la disponibilità a ricandidarsi era già stata comunicata in precedenza all’assessore Menegon.

Se il clima tra i due esponenti della giunta appare teso, rimane criptica la posizione del Partito democratico, che al riguardo continua a mantenere la linea del “no comment”. Da parte del sindaco Soldan è trasparita la volontà di correre libero da simboli di partito sullo stemma di lista, senza nessuna preclusione però su eventuali tessere in tasca ai singoli candidati.

(Fonte: Edoardo Munari © Qdpnews.it).
(Foto: Qdpnews.it ® riproduzione riservata).
#Qdpnews.it

0
0
0
s2sdefault

// Storie di Sport