Pasta solidale a Pieve di Soligo, consegnata la somma raccolta per aiutare chi si trova in difficoltà

I rappresentanti degli alpini di Pieve di Soligo, Solighetto e Barbisano, gli artiglieri, la Pro Loco e Valter Zambon dell’associazione Piazze Creative, accompagnati dal sindaco Stefano Soldan, si sono diretti ieri in visita a San Pietro di Cadore, nel Bellunese, dove sono stati accolti dalla prima cittadina Elisabetta Casanova. Nel municipio è avvenuta la consegna dei 5 mila euro raccolti grazie alla cena benefica dello scorso 18 gennaio, che andranno a sostegno di tre famiglie della Val Visdende colpite dal maltempo eccezionale dell’ottobre 2018.



"Eravamo circa in trenta ed è stata una bellissima giornata – racconta Albino Bertazzon, capogruppo degli alpini di Pieve di Soligo – Abbiamo consegnato le buste direttamente alle tre famiglie: si tratta di proprietari di malghe e attività legate al’alpeggio che hanno subito gravi danni a causa del vento. Così abbiamo potuto dargli una mano a ripartire e loro ci hanno espresso moltissima gratitudine. A luglio, inoltre, abbiamo deciso di organizzare una cena a base di spiedo in Cadore, per raccogliere altri fondi".

"E' un grande orgoglio per tutta la comunità avere così tante associazioni impegnate per il volontariato e il bene comune - commenta il sindaco di Pieve di Soligo, Stefano Soldan - Un grazie a tutti i gruppi alpini, artiglieri, Avis, Aido, associazioni sportive, Pro Loco, gruppo commercianti per aver a vario titolo contribuito a questo gesto di grande solidarietà e attenzione anche per le popolazioni e i luoghi magari meno noti alle cronache. E' nata una grande sintonia con il Comune di San Pietro di Cadore e il locale gruppo Alpini che darà dalla prossima primavera nuove occasioni di incontro e amicizia. Non nascondo la mia emozione e orgoglio per la bellissima giornata trascorsa ieri e per aver supportato l'iniziativa".

(Fonte: Edoardo Munari © Qdpnews.it).
(Foto: Facebook).
#Qdpnews.it 

0
0
0
s2smodern

// Storie di Sport