La neve "stoppa" il cantiere della nuova piazza a Pieve di Soligo: lavori al via finito il maltempo

Dovevano cominciare questa mattina, mercoledì 23 gennaio, i lavori per la realizzazione del primo stralcio della conversione ad area pedonale di piazza Vittorio Emanuele II, nel tratto prospiciente a palazzo Vaccari, da piazza Caduti dei Lager a via Chisini. A causa dell'arrivo della neve, però, l'apertura del cantiere (dal punto di vista "pratico" e non burocratico) è stata rinviata.

"Per il momento non si lavora, al massimo verrà portato qualche materiale - spiega il sindaco di Pieve di Soligo, Stefano Soldan - I lavori cominceranno non appena smetterà di nevicare e si scioglierà la neve, già nel pomeriggio o domani se il tempo dovesse migliorare".

Un lavoro che prevede una spesa di 214.500 euro, in parte derivanti da perequazione urbanistica. Nello specifico, l'opera vedrà la realizzazione di un'area pedonale pavimentata in porfido larga circa sei metri, che correrà lungo tutta la facciata nord di palazzo Vaccari. Da una parte si collegherà con i sanpietrini di piazza Caduti nei Lager, mentre dall’altra con un nuovo attraversamento pedonale rialzato su via Lamberto Chisini (le attuali strisce pedonali verranno dunque spostate di qualche metro).

L’ingombro dell’area per la gestione del cantiere comporterà la temporanea modifica parziale della fruizione interna della piazza con una diversa collocazione degli autobus (clicca qui per il render).  La modifica dei percorsi comporterà l’eliminazione temporanea di una parte dei parcheggi presenti sul lato ovest. I disagi previsti in questi primi mesi dell’anno saranno ripagati da un nuovo ambito pedonale e alberato che metterà in sicurezza anche l’attraversamento pedonale di via Lamberto Chisini.

(Fonte: redazione Qdpnews.it).
(Foto: Qdpnews.it ® riproduzione riservata e Comune di Pieve di Soligo).
#Qdpnewsit

0
0
0
s2sdefault

// Storie di Sport