Si avvia alla conclusione la 62esima edizione dello "Spiedo Gigante", la kermesse pievigina che da generazioni sancisce la fine dell’estate ed apre le porte dell’autunno in paese. Dopo il successo dei primi due week-end, Pieve di Soligo si appresta a vivere l'evento simbolo della manifestazione, che da oltre sessant'anni scandisce lo scorrere del tempo in paese, fotografando la sua gente e tramandandone la storia (nella foto sopra l'edizione del 1956).

Si terrà domenica, infatti, la tradizionale accensione dello "Spiedo Gigante" alla presenza delle autorità, evento iconico nell'immaginario della cittadinanza che nell'ultima giornata di festeggiamenti calerà il sipario sulla rassegna. "Lo scorso anno l'evento è entrato nel Guinness dei primati per la più grande cottura di quaglie al mondo - commenta Thomas Ceschin, presidente della Pro Loco pievigina, anche quest'anno promotrice della rassegna - Un successo che ha aumentato notevolmente il turismo, richiamando interesse anche nel meridione e all'estero; un primo passo per rendere un giorno Pieve di Soligo capitale dello spiedo".

Pieve di Soligo accensione spiedo archivio

L'ultimo fine settimana della manifestazione si aprirà questa sera, giovedì 11 ottobre, per terminare domenica 14 ottobre, appunto, giornata che vedrà il suo apice alle ore 12, con l'accensione da parte delle autorità dello "Spiedo Gigante" più famoso del mondo.

Spiedo che si potrà assaggiare, come da tradizione, a merenda, intorno alle 16. "Sarà l'occasione per assaggiare lo spiedo gigante campione del mondo", sottolinea Ceschin. "Dopo le 700 porzioni che serviremo a pranzo, nella versione tradizionale del piatto, nel pomeriggio cucineremo circa 1.500 quaglie", anticipa il presidente della Pro Loco.

(Fonte e foto: Spiedo Gigante).
#Qdpnews.it