Pederobba, visite guidate e canti per la celebrazione dei cinquant’anni della chiesa di San Sebastiano

Si è svolto ieri, domenica 26 agosto, a Pederobba, l’evento che ha celebrato il cinquantesimo anniversario della Chiesa di San Sebastiano sull’omonimo colle, luogo cardine della cultura e della storia del paese.

La storia del colle di San Sebastiano, secondo gli studi dell’associazione San Bastian, avrebbe infatti disegnato dal 1500 a oggi un sentiero temporale caratterizzato da un costante impegno nella valorizzazione di patrimoni artistici, sia a sfondo religioso che laico e persino in periodi di guerra e distruzione. Ricostruita nel 1969, la chiesa compiva nella giornata di ieri cinquant’anni: mezzo secolo dall’inaugurazione dell’allora sindaco Silvio Pizzaia.

 La serata è stata organizzata dal Circolo San Bastian, diretto dal giovane Rafael Marchese: il gruppo è da diversi anni impegnato a evidenziare gli aspetti più importanti della storia dell’arte della zona.

In quest’occasione il circolo ha potuto assistere alla vivace partecipazione di oltre ottanta persone, tra associazioni e pubblico, con una visita alle trincee e l’accompagnamento musicale degli Alpini di Pederobba e del gruppo “Perdifiati”.

Durante la serata c’è stata anche l’assegnazione di un premio, dal circolo a una volontaria, Caterina Marson, che secondo l’associazione si sarebbe distinta nel seguire con spiccata determinazione i valori che da sempre questa collina sembra tramandare.

 Al riconoscimento del merito di quest’impegno annuale da parte delle autorità presenti si aggiunge la considerazione dell’assessore Fabio Maggio: “In particolare, la rievocazione ha visto coinvolte anche molte associazioni a cui va un grazie sincero. Queste sinergie confermano ancora una volta come l’apporto associativo nel nostro comune sia fondamentale”.

Anche l’onorevole Raffaele Baratto, presente all’evento, ha dichiarato: “Sono le nostre radici a guidarci. Sempre e dovunque”.

(Fonte: Luca Vecellio © Qdpnews.it).
(Foto: Circolo San Bastian).
#Qdpnews.it

Print Friendly, PDF & Email

// Storie di Sport

Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione anche di "terze parti" per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookies.