Pederobba, grande attesa per la 14esima edizione della "Festa di Primavera" ad Onigo

Torna a Onigo il tradizionale appuntamento con la "Festa di Primavera": una fra le manifestazioni più sentite dalla storica frazione del Comune di Pederobba. Si annuncia un programma ricco di iniziative anche per questa 14esima edizione che inizierà venerdì 5 aprile e e si concluderà domenica 7 aprile 2019.

Ad organizzare questo evento ci hanno pensato il comitato festeggiamenti, gli Alpini di Onigo e il locale mondo della scuola insieme a vari sostenitori e sponsor che sono stati coordinati dall'amministrazione comunale di Pederobba.

Anche quest’anno è previsto il concorso di pittura, denominato "Fiori e colori", che sarà aperto non solo agli alunni della scuola media di Pederobba ma anche ai ragazzi di Sernaglia della Battaglia e di Crocetta del Montello. Sarà allestita anche la mostra fotografica "I luoghi della fine della Grande Guerra", nello spazio "Le Terze Porte" in via Molini, a cura del gruppo fotografico "Airone" in collaborazione con il gruppo culturale "San Bastian".

La "Festa di Primavera" partirà venerdì 5 aprile, alle ore 20.30, con un convegno dal titolo “Una serata dedicata alla coltivazione con amore delle nostre piante di casa e da balcone”, a cura di Tiberio Bisinella e del dottor Stefano Bianchin. Il 6 aprile, sempre alle ore 20.30, la palestra di Onigo ospiterà Il concerto "Note di Primavera" che coinvolgerà gli alunni del corso di indirizzo musicale dell’Istituto comprensivo di Pederobba, con la partecipazione del “Coro Voce Alpina” e degli Alpini di Onigo.

La giornata più importante sarà quella di domenica 7 aprile con il taglio del nastro da parte delle autorità, previsto per le ore 11.30, in piazza Montegrappa. Seguirà poi la sfilata, lungo la via centrale di Onigo, della Banda musicale di Pederobba, del gruppo folkloristico di Covolo e delle “Donne non solo filò” di Pederobba. Si annuncia un tripudio di colori grazie a più di 200 espositori di piante, articoli da giardinaggio e altre interessanti proposte.

La manifestazione sarà arricchita da numerose attrazioni come la mongolfiera, la sfilata degli sbandieratori di Feltre, gli scivoli gonfiabili, la possibilità di cavalcare degli splendidi cavalli, le attività di nordic walking e la vera e proprio gioia dei bambini: “Europalandia”, un magico parco dei divertimenti, allestito davanti al palazzo del municipio, con originali giochi gonfiabili.

Nell’area parrocchiale si potrà ammirare, durante tutta la giornata, un'esposizione di moto e biciclette elettriche. Nel giardino “Ai diritti dei bambini” verrà proposta una suggestiva rievocazione storica con donzelle e arcieri. Ad impreziosire il tutto ci sarà l'appuntamento con l'arte madonnara in strada. Due artiste si cimenteranno nella realizzazione di un dipinto, di notevoli dimensioni, con la tecnica dell’arte effimera della scena figurativa complessa con cornice 3D.

Alla "Festa di Primavera" sarà presente anche il guru dell’arte dell’intaglio, con la straordinaria esibizione dello chef Berto Tomasi che intaglierà zucche, margherite, angurie e formaggi trasformandoli in sculture floreali. Il ricavato delle vendite andrà ad un progetto umanitario in Tanzania.

“La Fiera di Primavera - ha dichiarato il sindaco di Pederobba, Marco Turato - è anche questo: oltre allo svago e al piacere di ritrovarci lungo le strade del nostro Comune, il nostro tessuto sociale, fatto di associazioni e di tanto volontariato, sarà arricchito da sane attività didattiche ed educative rivolte ai nostri giovani".

"Come sindaco - conclude il primo cittadino di Pederobba - sento il sincero dovere di ringraziare tutti coloro che, in diverse forme ed attività, si prestano in maniera disinteressata, con dedizione ed impegno fattivo, a dar vita ad eventi che, oltre all’aspetto ludico e divertente, garantiscono alla nostra cittadinanza un’opportunità in più per sentirsi una vera comunità".

(Fonte: Andrea Berton © Qdpnews.it).
(Foto: Facebook, Comitato festeggiamenti di Onigo).
#Qdpnews.it

0
0
0
s2sdefault

// Storie di Sport