Pederobba, dal Consorzio di bonifica Piave un intervento di rinforzo sulla condotta Quartier del Piave

Sono stati eseguiti, nel tratto in subalveo del fiume Piave nella zona del Comune di Pederobba, i lavori di rinforzo con massi in roccia della condotta “Quartier del Piave” da parte del Consorzio di Bonifica Piave.

La condotta, realizzata nell’anno 1972, inizia in corrispondenza del bacino di carico della centrale idroelettrica “Pederobba” sul canale Brentella e, attraversando il fiume Piave dalla sponda destra a quella sinistra, permette l’approvvigionamento idrico per l’agricoltura della zona del Quartier del Piave, nei Comuni di Valdobbiadene, Vidor, Moriago della Battaglia, Farra di Soligo, Sernaglia della Battaglia e Pieve di Soligo.



Con l’azione del tempo e il passare degli anni, le piene del fiume Piave hanno però trasportato a valle materiale in abbondanza, abbassando la quota di fondo di circa 2 metri e 70 centimetri. Allo stato attuale, ed è questo il problema che ha richiesto urgenti lavori, la parte superiore della condotta risultava evidentemente scoperta.

Pederobba consorzio lavoro condotta piave2
Data la precarietà dello stato di conservazione dell’opera e della sua stabilità, era chiaro che nel caso di una futura piena del Piave la condotta, già fortemente sollecitata dall’enorme portata del fiume e da materiali lapidei (compreso massi di notevoli dimensioni), avrebbe finito per impattare sulla condotta.

Il Consorzio, con il suo immediato intervento, ha così provveduto al riempimento e al consolidamento con massi in roccia di grande pezzatura (nelle foto), per evitare un possibile collasso delle fondazioni a seguito di sifonamento e ulteriore erosione durante le prossime piene del Piave.

(Fonte: redazione Qdpnews.it).
(Foto: Consorzio di bonifica Piave).
#Qdpnews.it

0
0
0
s2smodern

// Storie di Sport