Un nuovo modo di conoscere le maschere, sabato scorso a Pederobba una conferenza sull’arte

Nonostante i festeggiamenti di questi giorni, con i sentitissimi eventi di Carnevale, non è molto conosciuta la storia delle maschere in Veneto. Si tratta di un passato che, a differenza di come si potrebbe pensare, non viene ricordato soltanto per colori e festeggiamenti, bensì di un periodo storico segnato da dinamiche sociali che celebri artisti veneziani nel corso del Settecento hanno ritratto nelle loro opere.

Sabato 2 marzo, nella sala del circolo culturale San Bastian, a Pederobba, sono stati svelati i segreti nascosti dietro i ritratti da artisti veneziani di questo periodo: da Rosalba Carrera a Pietro Longhi, da Francesco Sguardi al più conosciuto Giandomenico Tiepolo.

In queste opere, raccontate e analizzate dal giovane Rafael Sebastian Marchese (a destra nella foto, insieme all'assessore Fabio Maggio), incaricato dal circolo culturale San Bastian di Pederobba, è possibile percepire elementi chiave della Venezia decadente del Settecento, oltre che comprendere meglio la definizione di maschera. La sala gremita ha potuto assistere a una spiegazione dettagliata sui dettagli nascosti di alcuni ritratti fino agli affreschi che hanno fatto la storia del Carnevale. Per esempio, “La stanza dei Pulcinella”, dipinto nel 1797, diventa simbolo dell’anno della caduta della Serenissima Repubblica di Venezia.

"Opere come queste - dichiara Rafael Sebastian Marchese - segnano la fine di un’epoca e ne anticipano una nuova". Nel corso della conferenza viene inoltre spiegato come la decadenza della Serenissima abbia influenzato tutto il territorio, comprese le zone dell’Alta Marca.

Alla serata di sabato hanno partecipato anche l’assessore comunale di Pederobba Fabio Maggio e il vice-comandante dei Carabinieri di Pederobba, Michele Colucci. Gli argomenti sono stati condotti e presentati con un accompagnamento musicale che li rendesse più leggeri e di miglior fruizione, grazie alla fisarmonica del suonatore Gianmarco Comaron. Un ricco buffet ha concluso la serata culturale e permesso al pubblico di interagire e discutere dell’argomento. Una brochure dell’evento, a cura di Rafael Sebastian Marchese, sarà resa disponibile nei portali del blog “Socialveneto”.

(Fonte: Luca Vecellio © Qdpnews.it).
(Foto: Circolo culturale Pederobba).
#Qdpnews.it

0
0
0
s2sdefault

// Storie di Sport