Pederobba, addio al commendatore Gino Pasqualetti. Il sindaco: "Straordinaria la sua dedizione alla vita politica"

L'intera comunità di Pederobba piange il commendatore Gino Pasqualetti (nella foto), una persona che ha contribuito a far crescere il suo paese grazie al grande impegno politico e sociale, venuto a mancare all'affetto dei suoi cari.

Tutti a Pederobba conoscevano il commendatore Pasqualetti e lo ricordano come una persona molto attiva e pienamente inserita nella vita della comunità. Nato a Pederobba il 9 aprile del 1939, lascia la moglie Silvana, il figlio Andrea, di professione carabiniere, e Federica.

Un ricordo speciale arriva direttamente dal sindaco di Pederobba, Marco Turato, che ha affermato: "La sua dedizione alla vita politica è stata davvero straordinaria. Il nostro caro Gino, dal 1970 al 1975, si è impegnato per il nostro paese come consigliere di maggioranza dell'allora Democrazia Cristiana per coprire successivamente la carica di vicesindaco ininterrottamente dal 1975 fino al 1990, per poi lavorare in giunta come assessore fino a tutto il 1995. Da quel momento è rimasto legato all'amministrazione comunale continuando a rivestire il ruolo di presidente del Comitato di gemellaggio che aveva avviato per tessere rapporti di amicizia e di scambi con Hettange Grande (Francia), prima, con Sinzig (Germania) e con Jacutinga (Brasile) poi, dove i pederobbesi, che ricordano le nostre tradizioni, si sono inseriti da anni e oggi lo salutano commossi".

"Pochi - prosegue il sindaco Turato - si sono così impegnati come Gino e non è un caso che, nel 1994, per ricompensare le benemerenze acquisite verso la nazione nel campo dell'impegno pubblico, sia stato nominato Commendatore al merito della Repubblica Italiana".

"Come presidente dell'Associazione Marinai - conclude il primo cittadino di Pederobba - è riuscito nel 2016 a portare a termine la sua aspirazione di intitolare il ponte sul Piave ai "Marinai d'Italia caduti per la Patria". Pasqualetti ha sempre portato ovunque il nome di Pederobba, arrivando persino a porre solennemente una targa del nostro Comune all'interno della Fregata antisottomarini Virginio Fasan, una nave simbolo della nostra Marina e dei valori umani e civili di chi, come Gino, si è votato per la patria e per gli altri".

L'onorevole Raffaele Baratto ha aggiunto: "Gino Pasqualetti era una persona importante per il Comune di Pederobba e per tutto il territorio. Quello che ha fatto nel mondo della politica e in quello delle associazioni è davvero ammirevole. Lo ricordo come una brava persona, sempre disponibile, e un vero esempio per tutta la nostra comunità. Ha dato molto a tutti noi: è venuta a mancare, come spesso si dice, la classica "persona di una volta", con quei valori che sono sempre più una rarità al giorno d'oggi".

Il funerale del commendatore Gino Pasqualetti si terrà nella chiesa parrocchiale di Onigo di Pederobba alle ore 15 di giovedì 14 febbraio 2019 mentre il santo rosario si terrà mercoledì 13 febbraio alle ore 19 nella stessa chiesa.

(Fonte: Andrea Berton © Qdpnews.it).
(Foto: Comune di Pederobba).
#Qdpnews.it

0
0
0
s2sdefault

// Storie di Sport