Pederobba: ghiaccio sulla Provinciale 26, code e mezzi a passo d'uomo stamattina

Nella prima mattinata di oggi, mercoledì 23 gennaio, sulla Sp 26, che collega la Sr 348 Feltrina a Cavaso e Possagno, in direzione Bassano, gli automobilisti hanno trovato l’asfalto quasi totalmente ricoperto di ghiaccio. Le lastre, in particolare nelle zone meno esposte alla luce, hanno causato ritardi e rallentamenti.


Il collegamento, solitamente trafficato in quella fascia oraria, è diventato pericoloso anche per i veicoli equipaggiati di gomme termiche, specialmente i più pesanti, che per la loro mole non hanno possibilità di frenare in spazi ristretti: i rallentamenti hanno formato una coda da Possagno a Pederobba, con un andamento a passo d’uomo.

Con il rischio di tamponamento alle stelle, gli automobilisti in coda hanno mantenuto una velocità ridotta, intimoriti dall’incapacità di frenata dei veicoli. Tra di loro, c’è stato chi ha segnalato che la spia dell'Esp (del controllo di trazione, ormai di serie su quasi tutte le automobili) non ha smesso di accendersi da casa fino a lavoro. È avvenuto lo slittamento di alcuni veicoli, alcuni dei quali hanno valicato il margine nella strada - pur senza danni.

Alle scuole elementari di Pederobba diversi studenti sono arrivati in ritardo alle lezioni e gli scuolabus, come spesso succede in queste situazioni, hanno riscontrato dei lievi ritardi. Gli spargisale della Provincia di Treviso sono già in azione per risolvere la situazione, sebbene si raccomandi cautela nel percorrere questa strada.

Il sindaco di Pederobba, Marco Turato, non segnala invece alcun disagio sulle strade di competenza comunale. I mezzi spargisale sono in azione e le strade principali sono pulite. Sono state contattate le scuole (non ci sono problemi particolari al momento) e la Protezione civile è pronta per qualsiasi segnalazione.

(Fonte: Luca Vecellio e Andrea Berton © Qdpnews.it).
(Foto: Qdpnews.it ® riproduzione riservata).
#Qdpnews.it

0
0
0
s2sdefault

// Storie di Sport