Progetto "Biblioteca, un mondo di libri", alla primaria di Orsago i piccoli lettori alla prova anche con le lingue straniere

Genitori e parenti degli alunni entrano in classe per leggere testi in italiano, ma anche in francese, in inglese e in spagnolo. Mentre nel torneo di lettura, dopo aver letto quattro libri, la sfida tra gli alunni si fa avvincente e coinvolge anche mamme e papà. Sono queste due delle colonne portanti del progetto scolastico “Biblioteca, un mondo di libri”, organizzato per il terzo anno consecutivo alla primaria di Orsago, dalla maestra Giustina Cester, con la collaborazione delle altre colleghe, che operano nel plesso di via don Lorenzo Milani.

"E’ una idea mutuata – ha precisato la docente Cester – da quanto stanno realizzando in alcuni Istituti di Conegliano, su proposta dell’insegnante Ivana Abiti, che lo scorso mese di maggio è stata insignita del premio Civilitas. Il nostro progetto è ispirato alla sua attività, ma è diverso, perché tiene conto della nostra realtà scolastica".

Il progetto orsaghese coinvolge tutta la scuola e nello specifico prevede che agli alunni delle classi terza, quarte e quinte sia proposto di leggere quattro libri durante i mesi dell’anno scolastico. Lo possono fare autonomamente. Talvolta avviene a scuola con letture collettive, ma anche e per lo più nei tempi extrascolastici, in famiglia, fra amici. Gli scolari vengono quindi divisi in squadre miste (di terza, quarta e quinta), che devono scontrarsi in un torneo finale vissuto nei locali della scuola, strutturato in otto giochi, e al quale partecipano anche dei genitori. Così gli ottanta bambini sono andati a formare cinque squadre, composte da sedici membri ciascuna, nelle quali erano presenti quattro sottogruppi, ciascuno di quattro bambini “esperti” di un libro. I genitori sono stati chiamati a assegnare i singoli punteggi e a decretare la squadra vincente alla quale assegnare dei premi simbolici, anche grazie ad un contributo privato.

Orsago lettura 02

"In quest’anno scolastico - ha raccontato Giustina Cester - è stato possibile organizzare un incontro con gli autori di libri, l’illustratore Giovanni Manna e la moglie, scrittrice, Laura Manaresi. Questi ultimi hanno mostrato anche un loro libro, pubblicato in Svizzera, con testo e illustrazioni scritte in francese. Così è nata l’idea di leggere nelle classi di terza, quarta e quinta il loro libro, con la traduzione in italiano, grazie a dei genitori. L’esperienza è stata quindi allargata a dei parenti che hanno letto brani di un libro in inglese e una favola in spagnolo. Lingue che poi gli alunni incontreranno alla scuola secondaria di primo grado".

Va aggiunto che il progetto si interfaccia anche con la biblioteca comunale di Orsago, dove solitamente sono programmate delle uscite e dove gli scolari di tutte le classi incontrano insegnanti volontari, in pensione e non, che si prestano a fare delle letture animate a favore dei bambini. Un'ulteriore occasione per far sì che questi ultimi si innamorino della lettura e possano ritornare nella struttura pubblica per consultare delle pubblicazioni.

(Fonte: Loris Robassa © Qdpnews.it).
(Foto: Qdpnews.it ® riproduzione riservata).
#Qdpnews.it

// Storie di Sport