Gassificatore di Orsago, la Rgm Energy: su di noi solo falsità, vicenda politicizzata

Riceviamo da Rgm Energy, la società che intende realizzare un gassificatore in via Camparnei ad Orsago, e pubblichiamo.

Rompiamo il silenzio che ci ha contraddistinto dopo mesi di accuse e falsità riportate su articoli di giornale, striscioni affissi nelle zone limitrofe a via Camparnei ad Orsago e propaganda sui vari social al limite della diffamazione da parte del comitato antipirograssifigatore.

Venerdì 9 marzo abbiamo assistito all'ennesimo incontro organizzato dai vari comitati "antitutto" capaci di fornire ai cittadini notizie solo di parziale verità. Ci piacerebbe far comprendere realmente ai cittadini di Orsago e limitrofi come stanno realmente le cose.

All'incontro in questione si è per primo dato risalto al giudizio della Regione Veneto che ha bocciato la realizzazione del gassificatore di Gaiarine, omettendo però che il consulente della Regione, il quale ha ragionevolmente dato parere negativo in tale sede, è lo stesso che ha promosso il gassificatore di Orsago.

Un pubblico annoiato ascoltava il rappresentante del comitato di Gaiarine sviscerare dati e statistiche sull'aumento dell'inquinamento in Italia e nel Veneto. Si è poi passati a raffrontare l'inquinamento tra i Comuni di Conegliano ed Orsago evidenziando come negli ultimi anni intorno ad Orsago l'aria sia più inquinata, ma non capiamo il nesso con un gassificatore che non è ancora stato realizzato.

Né ci risultano altri impianti del genere in funzione tali da giustificare il gap tra i due Comuni. I cittadini dovrebbero piuttosto preoccuparsi di altri fattori (ad esempio il traffico) che stanno inquinando il loro territorio chiedendo ai rappresentanti politici azioni concrete.

Si è assistito al teatrino politico tra maggioranza e minoranza sull'assunzione di responsabilità per l’autorizzazione alla realizzazione dell' "inceneritore", così chiamato dalla rappresentante della minoranza. Questo, oltre ad evidenziare la “politicizzazione” della vicenda pirogassificatore, fa riflettere sul grado di preparazione dei rappresentanti politici che per primi non conoscono la differenza tra gassificatore e inceneritore e pertanto li invitiamo a documentarsi prima di diffondere concetti fuorvianti per le persone che ascoltano.

Non dimentichiamo, infine, i rappresentanti del comitato di Orsago che il giorno precedente all'incontro ricordavano con tanto di megafoni l'importanza di partecipare all'incontro contro "chi vuole inquinare il paese". Gli stessi il giorno successivo sono stati sorpresi (immortalati da foto) a bruciare a cielo aperto plastica e rifiuti di vario genere.

Invitiamo nuovamente il sindaco e la politica a controlli più severi dato che non possono e non devono rimanere indifferenti ad episodi che si ripetono di frequente. Fa specie vedere l’accanimento “fotografico” (con pubblicazione sui social network) di cui siamo stati e siamo tutt’oggi vittime mentre c’è indifferenza nei confronti del vicino di casa che inquina bruciando a cielo aperto.

Non solo ora, stanchi di continui articoli denigratori, lo evidenziamo alla comunità di Orsago. Rgm Energy si è sempre resa disponibile ad un confronto con il comitato, atto a chiarire la bontà dell'iniziativa. Tale confronto ci è sempre stato negato dimostrando un pregiudizio a prescindere.

Rgm Energy

#Qdpnews.it

0
0
0
s2sdefault

// Storie di Sport