Consiglio comunale a Moriago: dallo Stato la proprietà gratuita di una casa in via Zalamena

Primo consiglio comunale nel nuovo municipio appena restaurato ieri sera a Moriago della Battaglia. Gli interventi nella casa dei moriaghesi tuttvaia non sono finiti: il sindaco Giuseppe Tonello, durante l'approvazione di alcune variazioni al bilancio di previsione del triennio 2018-2020, ha annunciato infatti la spesa di 42 mila euro per il rifacimento dell'impianto di illuminazione del municipio.

I consiglieri hanno deciso poi di accettare la proposta del Consorzio Bim Piave di avvalersi un ufficio unico associato per lo svolgimento delle funzioni amministrative in ambito di attività commerciali ed assimilabili, così come hanno fatto già altri ventuno Comuni del territorio, per fornire un servizio competente ai cittadini e dare risposte più veloci alle attività commerciali. Il costo previsto per questo servizio consiste in una spesa fissa di circa 4 mila euro ed una variabile di circa 2 mila euro annui.

Gli amministratori hanno accettato inoltre l’attribuzione a titolo non oneroso di un bene di proprietà statale. Come ha spiegato il vice sindaco Loris Rizzetto, infatti, c'è una casa in via Zalamena denominata “Paganetti” che, dopo la morte del proprietario avvenuta nel 1986, non essendoci eredi, dopo dieci anni per legge è andata al demanio statale. Ora è stato approvato il passaggio del bene dallo Stato al Comune.

Il consigliere Paola Pillon ha illustrato alcune modifiche apportate al regolamento del centro infanzia "Il Sorriso": la più importante riguarda.i criteri di inserimento dei bambini. E' stato deciso di dare la precedenza a chi ha già fratelli frequentanti l'asilo in modo da agevolare i genitori a portare i figli nella stessa scuola.

Su invito del Comune di Vidor, anche Moriago ha approvato la proposta di richiedere alla Regione Veneto ed alla provincia di Treviso di intervenire finanziando il progetto per risolvere il problema della viabilità relativa al ponte di Vidor.

Questa sera, poi, il consiglio si riunirà nuovamente alle ore 19 per esprimersi su una revisione straordinaria delle società partecipate di Asco Holding, a seguito di una sentenza da parte del Tar del Veneto.

(Fonte: Antonella Callegaro © Qdpnews.it).
(Foto: Qdpnews.it ® riproduzione riservata).
#Qdpnews.it

0
0
0
s2sdefault

// Storie di Sport