Miane, strada dissestata per raggiungere malga Mont. Il sindaco: “Gestore invitato ad un confronto su tali problematiche”

La bella stagione sta portando molti turisti nel comprensorio prealpino che si estende tra i comuni di Segusino, Valdobbiadene e Miane, dando soddisfazione alle realtà ricettive e alle malghe locali. In questa fase finale della monticazione, però, non è mancata una lamentela.

La critica mossa verso il Comune di Miane è arrivata dall’azienda agricola di Luigi Zanus, che da otto anni gestisce malga Mont e che lamenta le inadeguate condizioni della strada comunale che porta alla malga, con inevitabili ricadute sulla clientela.

“La nostra non vuole essere una polemica - hanno affermato i gestori -, malga Mont è facilmente raggiungibile dal Quartier del Piave e dalla Vallata, in più ci troviamo a lavorare in un luogo bellissimo tra le province di Belluno e Treviso. Tuttavia, la strada che porta alla malga era già molto accidentata e lo è ancora di più dopo il maltempo dello scorso autunno”.

WhatsApp Image 2019 08 21 at 08.38

“Il problema è dovuto alle buche, ai grossi ciotoli e all’assenza di canalette per lo scolo dell’acqua piovana - continua la famiglia Zanus - I clienti si lamentano, spesso hanno avuto dei danni ad auto e bici, noi stessi abbiamo distrutto due macchine, i disabili non possono raggiungerci”.

Chiediamo all’amministrazione comunale di occuparsi regolarmente della manutenzione della strada - concludono i gestori di malga Mont-, visto che la stessa è per il 90 per cento di proprietà del Comune Miane e per il 10 per cento di Mel. In questi otto anni non è mai successo niente, ma se dovessero esserci delle emergenze per prestare soccorso ci sarebbero evidenti difficoltà. Il sindaco è già stato informato del nostro disagio”.

Immediata la replica del nuovo cittadino di Miane, Denny Buso: “L'amministrazione comunale già da tempo si era prodigata per la risoluzione di queste problematiche, anche interessando enti sovracomunali di competenza. Quello che sta più a cuore a questa amministrazione è risolvere i problemi senza se e senza ma, per questo motivo il gestore della malga è stato invitato a partecipare ad un incontro/confronto su tali problematiche, nel pieno rispetto delle responsabilità di ciascuno”.

(Fonte: Luca Nardi © Qdpnews.it).
(Foto: per gentile concessione dei gestori di Malga Mont).
#Qdpnews.it

// Storie di Sport