Stop ai cortei funebri a Miane, il sindaco Colmellere: farò di tutto perché ritornino, sono un valore della nostra comunità

E’ passato poco più di un anno da gennaio 2018, dalla data che ha visto anche la parrocchia di Miane allinearsi alla consuetudine che vuole non ci siano cortei pubblici ai funerali. Ad annunciarlo era stato il parroco don Maurizio Dassié sia in chiesa che sul bollettino parrocchiale. Il religioso aveva spiegato che alla base della decisione c’erano motivazioni di sicurezza e di tutela nei confronti dei fedeli.

Ora, ad un anno di distanza, a tornare sulla questione è il sindaco e deputato Angela Colmellere, che proprio non ci sta: “Farò tutto il possibile perché si torni alle processioni per accompagnare al camposanto i defunti - attacca la prima cittadina Colmellere - Le piccole comunità, quando la gente muore si stringono attorno ai parenti e agli amici, è un valore fondante con il quale siamo cresciuti. Il problema della sicurezza può e deve essere risolto e su questo prometto fin d’ora il mio impegno per creare le condizioni affinchè i cortei si svolgano in sicurezza”.

Il sindaco Colmellere dimostra di tenerci molto, perchè, come sottolinea in chiusura: “E’ la gente di Miane a chiederlo”.

(Fonte: Giancarlo De Luca © Qdpnews.it).
(Foto: archivio Qdpnews.it).
#Qdpnews.it

Print Friendly, PDF & Email

// Storie di Sport