Miane, terminati i lavori alle scuole: il ministro Bussetti e Zaia domani all'inaugurazione

Domani per Miane sarà un a giornata storica. Alle ore16, per l’inaugurazione dell’edificio che ospita le scuole primarie e secondarie, arriveranno in paese il ministro dell’Istruzione Marco Bussetti e il governatore del Veneto Luca Zaia.

A fare gli onori di casa il sindaco e deputato Angela Colmellere (nella foto, sullo sfondo il cantiere della scuola questa estate). “Di recente il ministro dell’Istruzione Bussetti ha stanziato 5 miliardi per interventi urgenti sulle scuole d’Italia, mentre domani noi a Miane gli presenteremo un edificio su cui siamo intervenuti negli ultimi tre anni con 1.500.000 euro per la messa a norma completa dal punto di vista antisismico ed energetico - dichiara la prima cittadina - Miane, e lo dico con orgoglio e con un grande grazie ai miei assessori, è un esempio di come un’amministrazione debba darsi delle priorità precise per poi reperire i fondi e realizzare gli interventi”.

Una cifra cospicua che il Comune di Miane ha ottenuto ricorrendo sia alle risorse del bilancio comunale, sia ai contributi che la Regione Veneto programma annualmente per la messa in sicurezza delle scuole, a partire da quelle in aree sismiche o a rischio.

“Quello che il ministro Bussetti auspica per molte zone d’Italia, e cioè un’attenta programmazione da parte delle Regioni delle criticità su cui intervenire, in Veneto si fa da anni. Ed è per questo che domani assieme al ministro ci sarà anche il governatore Zaia, che ringrazio di cuore per l’attenzione che l’ente regionale rivolge ai Comuni, a corto di risorse, ma non di progettazione e capacità d’intervento”.

E’ la stessa Colmellere a dare la cronistoria dell’adeguamento sismico e a spiegare gli interventi stessi: ”Due anni fa il primo stralcio di lavori sulle scuole era costato 560 mila euro, ora il secondo stralcio ha comportato una spesa complessiva di 500 mila euro di cui 450 mila garantiti dalla Regione. Abbiamo realizzato nuove opere in cemento armato lungo i lati dell’edificio per rendere la struttura più che rispondente alle vigenti norme di legge in materia antisismica. Ora l’immobile è divenuto rilevante e strategico ai fini di Protezione civile, garantendo la possibilità di utilizzo nel caso si manifestassero calamità naturali".

"Stiamo progettando un ulteriore intervento migliorativo - annuncia infine Angela Colmellere - con la sostituzione dei serramenti, della caldaia, la coibentazione dei muri e solai, per garantire ambienti più salubri e minori consumi in modo che la scuola sia più efficiente anche nei costi di gestione".

(Fonte: Giancarlo De Luca © Qdpnews.it).
(Foto: archivio Qdpnews.it).
#Qdpnews.it 

Print Friendly, PDF & Email

// Storie di Sport