Lutto improvviso a Miane: addio ad Antonio Sandel, aveva insegnato all'istituto comprensivo di Follina e Tarzo

“Era una persona schietta, che amava il suo lavoro ed era stimato da alunni, famiglie, colleghi e da tutto il personale”. Con queste parole, Maria Grazia Morgan, preside dell’Istituto comprensivo di Follina e Tarzo, da settembre assegnata alla scuola enologica Cerletti di Conegliano, commenta la prematura scomparsa avvenuta nella notte di Antonio Sandel (nella foto).

Classe 1952, ha insegnato italiano, storia e geografia alla scuola media di Follina ed era in pensione da soli due anni. Sandel, tra le altre cose, si è occupato dell’archivio storico dell'istituto comprensivo di Follina e Tarzo, uno dei pochi riconosciuti per l’importanza del materiale presente dalla Regione Veneto.

La preside Morgan, nell’interpretare il sentimento della comunità scolastica nella quale il professor Sandel ha lavorato per più di dieci anni, sottolinea il sentimento di affetto e di vicinanza alla famiglia presente in tutti i collaboratori.

Il funerale avrà luogo nella chiesa arcipretale di Miane sabato 18 agosto alle ore 10.30, mentre il rosario sarà recitato nella stessa chiesa domani, venerdì 17 agosto alle ore 20.

Antonio Sandel lascia la moglie Giannina, la figlia Erica, la mamma, la nipote, i cognati e i parenti tutti. Il dolore è condiviso da tutta la comunità di Miane, nella quale il professore lascia un profondo vuoto.

(Fonte: Giancarlo De Luca © Qdpnews.it).
(Foto: Le Memorie).
#Qdpnews.it

0
0
0
s2sdefault

// Storie di Sport