Miane, approvata la convenzione con il Consorzio Bim Piave Treviso per il servizio informatico associato

Il consiglio comunale di Miane, riunitosi ieri sera (nella foto), ha approvato tutti i punti all’ordine del giorno. Di particolare interesse la convenzione che il Comune ha stipulato con il Consorzio Bim Piave Treviso per lo svolgimento coordinato del servizio informatico associato.

Come spiegato dal sindaco Angela Colmellere, con una spesa di 1,22 euro a cittadino, pari a 4 mila euro annui che il Comune verserà al consorzio Bim Piave per tre anni, gli uffici godranno di un importante supporto informatico. In particolare, i dati verranno gestiti con tutti i requisiti di sicurezza e tutela della privacy che la legge impone.

Gli applicativi che il consorzio fornirà ai Comuni aderenti, uniti al supporto tecnico e al monitoraggio del “parco informatico”, permetteranno di operare con la sicurezza e con l’efficacia che la gestione dei dati richiede.

Il sindaco Colmellere ha poi annunciato il nome del nuovo revisore dei conti. Per il triennio 2018-2021, sarò il dottor Stefano Bergamasco a vigilare i conti del cComune, a fronte di un compenso annuo di 3 mila 700 euro. La seduta si è chiusa con l’approvazione del rendiconto della gestione dell’esercizio 2017.

Il documento ha evidenziato un utile di 198.989 euro con un bilancio che rispetta in pieni gli indici e i parametri di legge.

(Fonte: Giancarlo De Luca © Qdpnews.it).
(Foto: Qdpnews.it ® riproduzione riservata).
#Qdpnews.it

0
0
0
s2sdefault

// Storie di Sport