Miane: dal 2018 stop ai cortei funebri a piedi dalla chiesa al cimitero

Anche la parrocchia di Miane si è allineata a quella che ormai è diventata una consuetudine. Dal primo gennaio del 2018 non ci saranno più cortei funebri a piedi durante i funerali. Sparirà dunque anche a Miane un gesto simbolico di affetto nei confronti del defunto, che da sempre viene accompagnato al campo santo per la sepoltura in corteo da famigliari e amici in preghiera.

Don Maurizio Dassié (nella foto), parroco di Miane, dopo averlo annunciato durante la messa domenicale, lo ha anche scritto nero su bianco sul bollettino parrocchiale settimanale. Alla base della decisione del parroco ci sono motivazioni di sicurezza e di tutela nei confronti dei fedeli.

Niente più processioni dunque, niente più serpentoni di gente dietro i carri funebri; il tragitto che separa chiesa e campo santo verrà percorso in auto. E chi non possiede un’auto? Niente paura, nell’avviso è specificato che, per permettere il raggiungimento del campo santo in tempo per assistere alla sepoltura, il corteo partirà 10 minuti dopo la celebrazione del funerale. Sicuramente la disposizione è destinata ad accendere il dibattito in paese, visto che, a questa tradizione cristiana, la gente tiene molto.

(Fonte: Giancarlo De Luca © Qdpnews.it).
(Foto: archivio Qdpnews.it).
#Qdpnews.it

0
0
0
s2sdefault

// Storie di Sport