La Polizia locale di Conegliano pone i sigilli su azienda di trasporti a Mareno di Piave: deteneva un serbatoio illegale di gasolio

Nella giornata di ieri, giovedì 13 giugno, è intervenuta la Polizia locale di Conegliano, guidata dal comandante Claudio Mallamace, in un'azienda di trasporti situata a Mareno di Piave.

La Polizia locale aveva già ricevuto delle segnalazioni in merito a quell'attività dall'Agenzia dei monopoli e al suo arrivo ha trovato un serbatoio contenente circa 1.000 litri di gasolio, al quale era collegata una pompa per rifornire i camion della ditta stessa.

Si sarebbe trattato di un sistema di rifornimento abusivo, privo d'ogni autorizzazione e del certificato di prevenzione degli incendi necessario per poter mantenere nella propria azienda questo servizio.

Il gasolio è stato quindi sequestrato: ora dovrà essere messo in sicurezza e decisa la sua destinazione. Nel frattempo alla ditta di trasporti, oltre ai sigilli che ne impediscono l'utilizzo del deposito, è stata data una sanzione amministrativa pari a 1.000 euro. Si dovrà, inoltre, attendere che l'autorità giudiziaria si pronunci: l'assenza del certificato di prevenzione degli incendi, infatti, si configura come un reato penale.

Fortunatamente, come hanno fatto sapere dalla Polizia locale, nel tempo non si sono verificati incidenti a causa di questo quantitativo di gasolio tenuto illegalmente: le conseguenze di un qualsiasi tipo di episodio avrebbero potuto essere spiacevoli, considerata la presenza di un deposito di bancali in una posizione adiacente.

(Fonte: Arianna Ceschin © Qdpnews.it).
(Foto: archivio Qdpnews.it).
#Qdpnews.it

0
0
0
s2sdefault

// Storie di Sport