Mareno di Piave, approvate le variazioni al bilancio. Il sindaco: "Sono numeri che fanno invidia"

"Sono numeri che fanno invidia": Gianpietro Cattai, sindaco di Mareno di Piave, ha definito così le variazioni al Bilancio di previsione approvate nel corso dell’ultima seduta del consiglio comunale il 30 aprile scorso (nella foto).

Dopo l’approvazione della variazione all’elenco delle opere pubbliche, dovuta anche all’ottenimento di alcuni copiosi contributi per la riqualificazione del municipio e della piazza antistante, il primo cittadino ha letto contestualmente le variazioni la cui straordinarietà era stata anticipata pochi attimi prima dal vicesindaco Andrea Modolo.

"Il vicesindaco ha parlato di grande emozione per la variazione del programma – ha detto Cattai – e lo è anche nel bilancio: oltre 3 milioni e 177 mila euro, di cui 2milioni e 600mila provenienti fondi propri e 1milione e 700mila restanti da contributi a fondo perduto".

Del residuo cassa, precisamente ammontante a 3 milioni 177 mila 12 euro e 3 centesimi, 3 milioni 115 mila saranno impiegati per la realizzazione di opere pubbliche, mentre la restante parte di circa 61 mila 500 euro verrà accantonata come spesa corrente.

"Sono numeri che fanno invidia in questi primi dieci mesi del secondo mandato – ha proseguito il sindaco – ancora una volta quest’amministrazione finanzia le proprie opere pubbliche con risorse proprie o con contributi senza nemmeno dover accorparsi un mutuo. È un risultato che realtà più grandi di Mareno non sono riuscite a portare a casa".

Nello stesso momento, il sindaco ha anche voluto ringraziare l’intero personale del Comune per la professionalità dimostrata nei primi mesi del mandato, che hanno visto anche il cambio di alcuni responsabili del servizio, prontamente recepiti.

(Fonte: Thomas Zanchettin © Qdpnews.it).
(Foto: Qdpnews.it ® riproduzione riservata).
#Qdpnews.it

// Storie di Sport