Mareno di Piave, Francesca Dal Pos si dimette dal consiglio per motivi personali e di lavoro

Come un fulmine a ciel sereno, sono arrivate al Comune di Mareno di Piave le dimissioni della consigliera Francesca Dal Pos (nella foto durante il Palio delle frazioni),  delegata allo sport, fautrice nella passata amministrazione di importanti traguardi sia sportivi che educativi, ancora oggi ben presenti fra gli appuntamenti annuali marenesi.

La decisione, come ha fatto sapere Dal Pos, è dovuta per motivi personali e di lavoro che, dopo una lunga meditazione, l’hanno convinta a rassegnare le proprie dimissioni sia come consigliere comunale della lista di maggioranza "Uniti per Mareno", che come rappresentante comunale all’interno della Polisportiva Comunale.

"Ho dato il mio contributo in questi mesi ma soprattutto nei cinque anni relativi alla precedente amministrazione – spiega la consigliera - mettendo a disposizione la mia competenza, la mia caparbietà ed il mio entusiasmo per raggiungere obiettivi condivisi e per un progetto importante qual è l’associazionismo con particolare attenzione al mondo dello sport, lasciando un bagaglio di rapporti, progetti e nuove iniziative da me avviate con l’intento di tenere vicine l’amministrazione comunale ai suoi cittadini in particolar modo ai più giovani".

"Oltre ad aver realizzato la 'Guida dello sport' al fine di censire i luoghi e gli sport disponibili a Mareno - prosegue Dal Pos - lascio in eredità 'Sportdiclasse' che vede uniti gli alunni delle scuole secondarie di primo grado di Mareno e Vazzola, perché lo sport educa; 'Ridatti una mossa', attività rivolta agli adulti di tutte le età, perché lo sport è salute; 'Sport a porte aperte', giornata di promozione sportiva con tutte le nostre associazioni sportive, perché lo sport unisce; ed il 'Palio delle Frazioni', che rievoca vecchie arti e tradizioni tipiche dei nostri territori, perché lo sport è cultura".

"Infine, ma non ultima per importanza, la bella e oramai consolidata cerimonia di riconoscimento per meriti sportivi – continua la consigliera - abbinata alla consegna di borse di studio per risultati scolastici, perché lo sport è condivisione e responsabilità".

Un’eredità molto importante, quella lasciata da Dal Pos al sindaco Gianpietro Cattai, "incaricato" spiritualmente dar seguito a quanto fatto in questi anni. "Ringrazio i colleghi amministratori, i dipendenti comunali, le associazioni, compresa la Polisportiva ed il Tavolo di Coordinamento per il supporto e la disponibilità - conclude Dal Pos - Ringrazio anche la dirigenza scolastica e tutti i cittadini che hanno creduto in me e nelle mie potenzialità".

(Fonte e foto: Comune di Mareno).
#Qdpnews.it

0
0
0
s2sdefault

// Storie di Sport