Mareno di Piave, definite le indennità per la giunta. Cattai: “Importi sotto i massimi di legge”

A Mareno di Piave la nuova giunta comunale, con una delibera di pochi giorni fa, ha determinato le indennità di funzione per sindaco, vicesindaco, assessori e presidente del consiglio comunale per il mandato in corso.

Gli importi, che sono stati aumentati rispetto ai precedenti (risalenti al 2003, al tempo della prima giunta dell’ex sindaco Eugenio Tocchet). L’aumento, imputabile al crescente impegno richiesto per gli amministratori, è diretta conseguenza della riduzione del numero di assessori nella giunta comunale, da sei a quattro (più il sindaco), composizione attualmente in vigore.

“Nel precedente quinquennio abbiamo ritenuto di mantenere le stesse indennità previste nel decennio precedente nonostante la riduzione di due assessori rispetto al passato - ha dichiarato il sindaco Gianpietro Cattai (nella foto) - Ora per il secondo mandato, anche in relazione agli straordinari obiettivi raggiunti gli anni scorsi, abbiamo deciso di rivedere gli importi mantenendoli però ampiamente al di sotto dei massimi previsti dalla legge e nonostante il crescente impegno richiesto.”

Questi gli importi mensili (al lordo delle imposte) che, nonostante l’aumento, hanno visto la riduzione del 20 percento sul massimo previsto: al sindaco Gianpietro Cattai 1.115,00 euro; al vicesindaco Andrea Modolo 1.003,00 euro; agli assessori Sergio Capra, Antonella Lot, Marta Fagaraz 892,00 euro cadauno e al presidente del consiglio comunale Alberto Ceschel 223,00 euro.

(Fonte: Thomas Zanchettin © Qdpnews.it).
(Foto: archivio Qdpnews.it).
#Qdpnews.it

0
0
0
s2sdefault

// Storie di Sport