Una mail anonima di minacce al presidente di Piave Servizi Alessandro Bonet: "Amareggiato"

Riceviamo questa nota stampa dal presidente di Piave Servizi, Alessandro Bonet, che nei giorni scorsi ha ricevuto una mail anonima con minacce e insulti diretti alla sua persona e alla sua famiglia, e pubblichiamo.

La società per l'Alta Marca gestisce il servizio idrico integrato nei Comuni di Cappella Maggiore, Colle Umberto, Conegliano, Cordignano, Fregona, Godega di Sant'Urbano, Mareno di Piave, Orsago, San Fior, San Pietro di Feletto, Santa Lucia di Piave, San Vendemiano, Sarmede, Susegana, Vazzola e Vittorio Veneto.

"Pochi giorni fa, un episodio che mi ha lasciato fortemente amareggiato: ho ricevuto un messaggio da parte di un utente che augurava la morte alla mia famiglia, accusandomi di furto e mala gestione delle risorse aziendali.

Ritengo quantomeno eccessivo che si arrivi a insulti di questo peso, soprattutto alla luce di quanto è stato fatto per i nostri cittadini.

Ricoprire un ruolo significa sicuramente prendersi determinate responsabilità, ma anche essere consapevoli: Piave Servizi ha ottenuto dall’Autorità, per il biennio 2018/2019, una riduzione della tariffa del 12 percento, e ha regolarmente reinvestito gli utili in tecnologie e opere strutturali che consentono un costante miglioramento del servizio erogato.

Sono sempre a disposizione per chiarire qualsiasi dubbio in merito; per saperne di più in merito alle tariffe basta accedere alla sezione dedicata sul sito di Piave Servizi".

Alessandro Bonet
Presidente Piave Servizi

0
0
0
s2smodern

// Storie di Sport