Godega di Sant'Urbano: ok per i panevin, ma fino a marzo divieto di accensione fuochi all'aperto

I panevin  saranno concessi, solo per il 5 gennaio e per una tradizione che non si deve sopprimere, in deroga alla recente ordinanza emessa dal sindaco Paola Guzzo tesa a limitare, anzi a vietare comunque l’accensione di fuochi sul territorio comunale. L’ordinanza, nell’ambito delle "misure di risanamento per il miglioramento della qualità dell’aria" sarà valida infatti fino al prossimo 31 marzo e contiene l’adozione di provvedimenti e misure previste per la riduzione dell’inquinamento atmosferico e il miglioramento della qualità dell’aria.

In base agli articoli 55 del regolamento comunale di polizia rurale che vieta l’accensione di fuochi per incenerire ogni tipo di rifiuti sia di origine agricola, industriale ed urbana, e l’articolo 18 dello stesso regolamento che vieta l’accensione di fuochi all’aperto, il sindaco rende noto alla cittadinanza che non sarà consentita alcuna accensione di fuochi per lo smaltimento del materiale di origine vegetale, fino a nuove disposizioni normative.

Chi sarà sorpreso a trasgredire all’ordinanza – solo i panevin di sabato 5 saranno in deroga - sarà punito con la sanzione amministrative pecuniaria fino a 500 euro, e penale se si tratta di rifiuti pericolosi, con l’obbligo successivo di bonifica e ripristino dei luoghi.

(Fonte: redazione Qdpnews.it).
(Foto: archivio Qdpnews.it).
#Qdpnews.it

// Storie di Sport