A Fregona per la 45ma volta il re sarà il Torchiato, e la Primavera del Prosecco per riscoprire cultura e tradizioni

Da oggi 24 aprile e fino al 5 maggio 2019 a Fregona, a Villa Trojer Salvador Bacchiani, ritorna per il traguardo dell’edizione n. 45 la Mostra del Torchiato di Fregona docg e dei vini della Colli di Conegliano Docg. Per la presidente della Pro Loco Francesca Bertolin un evento che impegna a fondo tutti i volontari che va oltre la Mostra del Torchiato ma si avvicina al turismo slow, quello che fa riscoprire i luoghi, la cultura locale, l’identità e le tradizioni con modalità rispettose e sostenibili.

“Si inizia andando a piedi, alla scoperta (e riscoperta) della nostra collina: 2 passeggiate tra i borghi e lungo i sentieri – spiega Bertolini - alla villa Troyer, sede della Mostra dei vini, c’è anche una raccolta di scatti fotografici dal titolo “festina lente” ( affrettati lentamente) e un libro che, attraverso le immagini, racconta un pezzo della nostra recente storia. Non solo . Al Centro di appassimento di via Castagnola, oltre alle consuete visite alla cantina in cui i protagonisti, i vinicolturi, racconteranno i segreti del Torchiato, e due appuntamenti con il gusto: l’Associazione Slow food in collaborazione con i produttori promette sorprendenti abbinamenti con il passito di casa, i formaggi e il cioccolato”. 

Per i più sportivi, tre modalità per conoscere il territorio: la 16^ Marcia del Torchiato, con parte del tracciato rinnovato, il Gran tour del Torchiato in e-bike e la 6^ edizione del Motogiro del Torchiato, quest’anno dedicata all’altipiano del Cansiglio. Da quest’anno ed è una novità i percorsi sono cambiati e sono ancor più suggestivi.

“Un ringraziamento - dicono gli organizzatori - va agli oltre 80 volontari di svariate associazioni (Pro loco, protezione civile, gruppo alpini di Fregona e gruppo alpini di Osigo, Prealpi soccorso tanto per citarne alcune) ma anche ai singoli volontari che già in questi giorni sono all'opera per predisporre i percorsi e per la pulizia dei numerosi sentieri del territorio attraversati dalla Marcia. Sono 3 percorsi, ma un'unica grande emozione per gli organizzatori che riescono in questo modo a far,vivere e far scoprire i nostri territori e i loro valori”.

(Fonte e foto Pro Loco Fregona).
#Qdpnews.it

0
0
0
s2sdefault

// Storie di Sport