Fregona, trasloca la sagra secolare del paese: quest'anno si tiene a Casa Zardetto

Da un parcheggio all’accogliente Casa Zardetto (nella foto). E’ iniziata benissimo, con il pienone già alla prima sera, la 145esima Sagra di Fregona, che presenta molte novità in questa nuova edizione.

L'evento è organizzato da parrocchia, comitato festeggiamenti e dalla Pro Loco guidata da Francesca Bertolin, che illustra i cambiamenti epocali per la sagra, destinata a richiamare visitatori da tutta la provincia per le iniziative proposte e, soprattutto, per una dislocazione davvero suggestiva mirata a far conoscere meglio una zona che già ospitando le grotte del Caglieron dispone di molte attrattive.

“Il cambio di sede della 145esima sagra a Casa Zardetto è stato deciso perché ogni tanto bisogna cambiare. Dopo 15 anni dietro il cimitero e accanto al campo sportivo dovevamo rinfrescare l’immagine della sagra – spiega la presidente Bertolin – Così ai volontari è venuto voglia di sfruttare un’altra location, perché oggi c’è una attenzione maggiore all’aspetto ambientale. Siamo in collina e dobbiamo sfruttare anche il paesaggio che da qui si gode. Casa Zardetto è un luogo interessante, soprattutto dopo l’allestimento dell’area pic-nic a supporto dei visitatori delle Grotte e quindi da qui è venuta l’idea di spostare in centro la manifestazione. Lo spazio è più o meno la stessa rispetto a prima, ma molto più funzionale”.

Gli appuntamenti con la Pro Loco prevedono eventi culturali di rilievo. Domani, sabato 20 ottobre, si terrà la passeggiata per i vecchi borghi alle ore 14.30, con le iscrizioni già chiuse e venti persone in lista di attesa, mentre domenica alle 17, nell’area attrezzata di casa Zardetto, ci sarà la presentazione del libro di Oscar De Zorzi, storico locale, “L’anno dell’invasione a Fregona”, un lavoro di tre anni che apre una finestra inedita sul paese e sugli avvenimenti di quel triste periodo.

(Fonte: Fulvio Fioretti © Qdpnews.it).
(Foto: Pro Loco Fregona).
#Qdpnews.it

0
0
0
s2smodern

// Storie di Sport