Fregona, cartello per la Crosetta a terra. Dal Mas: uno sfregio all'immagine della montagna

Stamane è stato ritrovato a terra il cartello stradale che indica la fine della Crosetta, in località Caneva, nella zona del Cansiglio, che si trova lungo il confine tra Veneto e Friuli-Venezia Giulia. "Dispiace per il gesto di chi ha tolto il cartello al Passo della Crosetta, che va riposizionato al più presto – dichiara Daniele Dal Mas, del Comitato uniti per Valsalega - che rappresenta per molti aspetti il simbolo di una montagna in abbandono. Ciò si vede ad esempio dal semplice fatto che quest'anno gli enti preposti non hanno provveduto ancora allo sfalcio dell'erba ai bordi della strada provinciale".

"In questa località una volta fiorivano attività come il locale La Stella Alpina o l'Osteria al cacciatore - prosegue Dal Mas - , luoghi dove molto spesso turisti ed escursionisti si recavano per fare qualche chiamata, molto spesso anche verso i numeri di emergenza".

Il Passo della Crosetta, infatti, situato prima di raggiungere il Cansiglio dal versante trevigiano, è il punto di partenza di vari sentieri che molti escursionisti intraprendono per raggiungere, ad esempio, la malga Zuel o il monte Pizzoc. "Di recente ho scritto anche al presidente Zaia e al presidente della provincia di Treviso – continua Dal Mas - perché si intervenga in un tratto della strada provinciale 422, dove i passanti hanno riscontrato nelle settimane scorse un cedimento del manto stradale, oltre che per chiedere un potenziamento dell'illuminazione pubblica lungo la strada provinciale 422 che da Vittorio Veneto sale al Cansiglio e perché ci si attivi nei confronti di Enel e Tim affinché vengano tagliati gli alberi in prossimità delle linee del telefono fisso e della linea elettrica, a garanzia del servizio pubblico stesso, poiché sono già successi casi in cui la caduta di alberi ha provocato guasti sulle linee ed interruzioni di servizio".

Le premure di Dal Mas non derivano solo dall’amore verso queste zone, ma anche dalla constatazione dell’aumento di turisti nei fine settimana, ma non solo, che la zona del Cansiglio e Fregona stanno registrando in questi anni. Proprio per questo per Dal Mas “serve un piano di rilancio strategico da parte dell'amministrazione pubblica (regione Veneto, Friuli-Venezia Giulia, Comuni della zona e provincie) per un territorio che ha sempre sofferto il fatto di essere luogo di confine tra sette Comuni, due provincie e due regioni".

(Fonte: Francesca Rusalen © Qdpnews.it).
(Foto: Qdpnews.it ® riproduzione riservata).
#Qdpnews.it

0
0
0
s2smodern

// Storie di Sport