Fregona, domani la fiaccolata di solidarietà per casa Vallorch: no alla privatizzazione del Cansiglio

Domani, domenica 11 febbraio 2018 alle ore 10, si terrà l'incontro di solidarietà a favore del rifugio casa Vallorch, che nella notte del primo ottobre 2017 ha subito un incendio per 350 mila euro di danni (nella foto in alto).

Ad organizzare l'evento sono radio Gamma 5, l'Ecoistituto del Veneto Alex Langer e Mountain Wilderness Veneto, che dichiarano: "Chiunque abbia compiuto quell’atto malavitoso e per qualunque motivo lo abbia fatto, se pensava di riuscire ad intimorire o a ad allontanarci si è sbagliato. Saremo al fianco dell’associazione Lupi Gufi e Civette che con l’incendio doloso ha dovuto interrompere la sua attività al rifugio Vallorch".

"Ci auguriamo che il rifugio possa riaprire in tempi brevi e riprendere il lavoro - proseguono le associazioni in una dichiarazione congiunta - ma anche che l’ex albergo San Marco non venga svenduto e privatizzato e che per nessuna altra parte di Cansiglio si parli più di valorizzazione attraverso la vendita".

L'incontro infatti servirà anche per sensibilizzazione contro qualsiasi tentativo di privatizzare parti del Cansiglio: "Il San Marco va ristrutturato e rimesso in funzione senza vendita, il rifugio casa Vallorch va ripristinato e riaperto al più presto - precisano i tre enti promotori dell'evento - ed anche il Sant'Osvaldo non dovrà rimanere chiuso a lungo".

"Queste elencate - spiegano le associaizoni - sono attività economiche ora ferme e che, una volta ripristinate, si riaffiancheranno alla produzione di formaggi biologici e alle attività forestali. Ma la vera funzione e missione dell’antica foresta del Cansiglio è quella di custodire un ambiente naturale di grande bellezza ed importanza, anche dal punto di vista storico". 

Domani è previsto il ritrovo alle 10, mentre alle ore 10.45 partirà la fiaccolata e camminata fino all’ex albergo San Marco, dove si parlerà dei tempi di ripristino del rifugio casa Vallorch e dei nuovi tentativi di vendita del Cansiglio.

L'intento è quello di cercare di preservare il futuro e le attività economiche del Cansiglio verso una loro sostenibilità e compatibilità ambientale: "Se invece si comincerà a privatizzarlo - chiosano radio Gamma 5, Ecoistituto del Veneto Alex Langer e Mountain Wilderness Veneto - che cosa resterà per le generazioni che verranno?".

(Fonte: Francesca Rusalen © Qdpnews.it).
(Foto: archivio Qdpnews.it).
#Qdpnews.it 

0
0
0
s2smodern

// Storie di Sport