A Natale senza linea telefonica in Valsalega e Cansiglio, Dal Mas: "Pronti ad una class action contro Tim per danni a gestori e residenti"

 

Riceviamo da Daniele Dal Mas (nella foto) del Comitato "Uniti per Valsalega" in merito al disservizio riscontrato sulla linea telefonica nel territorio comunale di Fregona e nell'area del Cansiglio, e pubblichiamo.

"Senza linea telefonica fissa nei giorni di Natale in Valsalega e nell'area del Cansiglio. I gestori di attività commerciali e i residenti sono esasperati: siamo nel pieno delle festività e più di qualcuno ha già chiamato Tim per segnalare il problema.

Da oltre tre settimane in alcune zone del Cansiglio la rete di telefonia fissa non funziona proprio e in altre va a singhiozzo, per giunta in una zona dove la copertura telefonica mobile è carente e in un periodo dove anche grazie alla neve presente sull'altopiano del Cansiglio e sul Pizzoc si registra il tutto esaurito, specie nei fine settimana salgono migliaia di persone per andare a sciare e a fare ciaspolate.


La zona dove si presume si sia scaturito il guasto che ha provocato il disservizio è quella tra Pian de Spina e Valsalega, dove un albero da oltre un mese è pericolante sulla rete fissa. Inotre se le condizioni meteo dovessero peggiorare nei prossimi giorni, con nevicate o pioggie, c'è il rischio che la pianta collassi portando con sè anche i pali telefonici e creando un serio pericolo per la sicurezza stradale.

Un mese fa nella stessa zona erano intervenuti su mia richiesta i Vigili del Fuoco che avevano segnalato a Tim il pericolo.

Tutta la zona tra Pian de Spina e Valsalega, ma direi da l'abitato di Osigo in sù, necesiterebbe di un piano di pulizia intorno alla linea: intanto esercenti della zona sono pronti ad una "class action" nei confronti della società per i danni ricevuti, per il fatto che in questi giorni non erano contattabili dai clienti e per l'impossibilità ad esempio di poter far pagare i clienti con bancomat e carte di credito.

Se la società non interverrà rapidamente, sono pronto a sollecitare nei prossimi giorni il Prefetto di Treviso, per chiedere un suo intervento".

Daniele Dal Mas

 

0
0
0
s2sdefault

// Storie di Sport