Follina: parterre delle grandi occasioni al taglio del nastro dell'edizione 2019 di “Colori d’inverno”

Con l’inaugurazione di ieri, sabato 1 dicembre, Follina si colora per la sedicesima volta dei “Colori d’inverno”. I mercatini in “salsa follinese” piacciono così tanto che i turisti arrivano con i pullman a visitarli. L’edizione 2019 è stata tenuta a battesimo da un parterre d’eccezione.

A fare gli onori di casa ci ha pensato il vicesindaco Luca Zanta, che da cinque anni tiene i collegamenti tra l’amministrazione e il mondo del volontariato follinese. Ricordiamo che Follina è entrata a far parte dei Borghi più Belli d’Italia e ora vuole diventare “Città Slow”.

È toccato alla senatrice Sonia Fregolent e all’onorevole Angela Colmellere parlare rispettivamente dell’importanza dei piccoli borghi e della proposta di legge per snellire la burocrazia delle proloco. L’assessore regionale Federico Caner ha invece sottolineato le opportunità turistiche che si aprono per il territorio grazie all’Unesco.

Alberto Villanova, consigliere regionale, da sempre vicino ai volontari della Vallata, ha ringraziato il Comitato Festeggiamenti di Farrò La Bella e Pedeguarda per il grande impegno che mette durante tutto l’anno per valorizzare il territorio di Follina.



Erano presenti alla cerimonia anche i sindaci di Cison Cristina Da Soller e di Miane Denny Buso, oltre al direttore della filiale di Follina di Banca Prealpi SanBiagio Fabrizio Dal Pos.

Prima del taglio del nastro con in sottofondo le note dell’inno di Mameli suonato dalla Banda di Follina insieme alla Filarmonica di Pieve di Soligo, è stato l’intervento di Luca De Conto, presidente del Comitato Festeggiamenti di Farrò La Bella e Pedeguarda a chiudere gli interventi.

De Conto si è soffermato sulle peculiarità di Colori d’Inverno 2019, la qualità degli Artigiani, oltre 100 accuratamente selezionati, la svolta “bio” dei chioschi e i concerti natalizi di oggi, 1 dicembre 2019, con le voci del Coro Ana di Vittorio Veneto e dell’8 dicembre con i coristi della Filarmonica di Belluno.

E poi ancora mostre, laboratori, accoglienza e coreografie a rendere il Natale di Follina unico e magico.

Luca De Conto si è commosso nel salutare un volontario con la V maiuscola, Angelo De Luca, costretto in ospedale da una brutta caduta domestica. L’emozione del presidente è stata l’emozione di tutta la piazza.

Se Colori d’inverno è cresciuto fino a diventare un mercatino di Natale di riferimento, lo si deve a gente come Angelo, che con impegno e con amore si dedica alla crescita della comunità in cui vive.

(Fonte: Giancarlo De Luca © Qdpnews.it).
(Video: Qdpnews.it © Riproduzione riservata).
#Qdpnews.it

Print Friendly, PDF & Email

// Storie di Sport

Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione anche di "terze parti" per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookies.