Follina, tredici volte la salita del Praderadego: la sfida di Valter Saccon per raggiungere il dislivello del Monte Everest

Sarà il magnifico scenario del Praderadego ad ospitare “Everesting”, una eccezionale impresa in bicicletta.

Valter Saccon, atleta dell’associazione sportiva follinese Nova Virtus Cycling Team, specializzata in gare di ciclismo endurance ed ultracycling, percorrerà per ben 13 volte la salita che dall’abitato di Valmareno porta al Passo del Praderadego, fino a raggiungere il dislivello di 8848 metri di altezza del Monte Everest.

ll passo di Praderadego, a 910 metri sul livello del mare, mette in collegamento le province di Treviso e Belluno e più precisamente i comuni di Follina e di Mel. Da pochi anni l'intero passo, su entrambi i versanti è asfaltato e dunque percorribile anche in bici da corsa.

Il toponimo Praderadego, secondo un'ipotesi etimologica, andrebbe letto come un composto (prà de radego), traducibile dal dialetto veneto come "prato del diverbio", in quanto si sarebbe trattato di una località contesa o in cui ci si riuniva per dirimere le vertenze.

L’impresa avrà dunque come scenario un luogo incantevole con radici storiche, visto che secondo alcuni storici per il Praderadego passava una variante della Via Claudia Augusta Altinate.

Valter Saccon, 44enne di Soligo, nel suo tentativo, godrà del supporto di tutto il team Nova Virtus, che proprio alla base della salita predisporrà un gazebo che fungerà da base logistica.

La partenza è prevista per venerdì 30 agosto alle ore 19. L’impresa si concluderà verso le ore 13 di sabato 31 agosto.

(Fonte: Giancarlo De Luca © Qdpnews.it).
(Foto: Facebook Nova Virtus Cycling Team).
#Qdpnews.it

Print Friendly, PDF & Email

// Storie di Sport

Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione anche di "terze parti" per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookies.