Quattro generazioni di autotrasportatori per la famiglia Vendrame: sabato la festa a La Bella (VIDEO)

Tutto ebbe inizio quando Enrico Vendrame nel lontano 1919, appena terminata la Grande Guerra ,comprò sei cavalli bianchi e alcuni carri allungabili (antenati degli attuali rimorchi dei camion) per trasportare sassi e calce dal Piave e legname dal Bellunese.

Da allora, di generazione in generazione, fino ad arrivare ai nostri giorni, i Vendrame hanno fatto della professione dell’autotrasportatore la loro vita. In un secolo di generazioni ne sono passate ben quattro. Al bisnonno Enrico è succeduto il fratello del nonno Germano, per poi passare il testimone al nipote Giovanni che, questa è storia dei nostri giorni, lo ha passato al figlio Enrico.




Sabato scorso 5 gennaio a La Bella di Follina, sul piazzale del bar Mi&ti, è arrivato l’ultimo acquisto della ditta Vendrame, un Mercedes Actros 1843, camion di ultima generazione, dotato di ABA 4 e PCC a controllo satellitare, una tecnologia intelligente e sofisticata che eviterebbe un incidente del tipo di quello che ha devastato l’autostrada vicino Bologna la scorsa estate.

Il primo autocarro arrivò alla fine degli anni Quaranta dello scorso secolo, quando l’antenato comprò dall’esercito un camion a trasmissione a catena usato, risalente al primo conflitto mondiale. Nei viaggi lunghi Germano spesso si portava il nipote Giovanni Vendrame, per chiacchierare e rimanere sveglio soprattutto di notte.

Così facendo ha segnato il futuro del nipote, che senza accorgersene si è appassionato alla vita su strada. Giovanni si è iscritto nel 1974 all’albo degli autotrasportatori e da allora ad oggi ha percorso 4 milioni e 500 mila chilometri. Oltre all’Italia, i camion con Giovanni alla guida sono arrivati in tutta Europa, dal Portogallo alla Russia, passando per Francia e Germania.

Vendrame ha trasportato liquidi alimentari e chimici con le autocisterne, per passare poi ai mobili negli anni ’80, quando i mobilifici sorgevano nella Vallata del Soligo come funghi. Giovanni quando parla della sua professione lo fa con gli occhi che luccicano, nonostante le tante trasferte che lo hanno tenuto distante dalla famiglia, a volte anche durante le festività natalizie.

Adesso il testimone è passato al figlio Enrico, classe 1984, con la stessa passione del padre. Sarà lui a guidare il nuovo camion. Un predestinato visto che anche il nonno materno Antonio faceva la stessa professione.

Alla festa era presente anche Giovanni Carraro, titolare della Direzione veicoli industriali della Carraro Spa, concessionaria Mercedes Benz. Carraro ha voluto esserci alla consegna del nuovo mezzo, perché la storia di Carraro si intreccia inevitabilmente con la storia di autotrasportatori come Giovanni ed Enrico che, poter svolgere il loro difficile lavoro devono poter contare su strumenti adeguati, che mettono la sicurezza prima di tutto.

Tante persone di Follina e dintorni si sono uniti ai Vendrame, per essergli vicino in questo importante momento. L’Italia dal primo conflitto mondiale ad oggi è crescita, vivendo il boom economico che dagli anni '50 fino alla fine dello scorso secolo ha portato il benessere in terre povere. Un vero miracolo reso possibile da gente come i Vendrame, sempre lì con passione a guidare i loro camion.



(Fonte: Giancarlo De Luca © Qdpnews.it).

(Foto e video: Qdpnews.it ® riproduzione riservata).
#Qdpnews.it

0
0
0
s2sdefault

// Storie di Sport