Puliti i sentieri sulle Prealpi follinesi: si chiude così la polemica

I volontari del “Gruppo Corin”, approfittando del periodo di agosto, hanno completato la pulizia dell’imponente reticolo di sentieri del tratto follinese delle Prealpi.

Non una cosa da poco visto che si tratta di 15 chilometri di sentieri tra i più belli, impegnativi e battuti delle nostre montagne.

Si chiude così di fatto una polemica nata dalle parole del giornalista, scrittore e videomaker Giovanni Carraro, che un mese fa aveva lanciato un grido d’allarme sulle condizioni dei sentieri prealpini nel Comune di Follina.

“Volevo ringraziare i volontari per l’enorme lavoro che hanno svolto sulle montagne, senza di loro non riusciremo mai a tenere puliti e curati i nostri sentieri”.

Queste le parole del sindaco Mario Collet che fornisce anche i dati della convenzione con i volontari: “Come Comune stanziamo 1200 euro all’anno. Con questi soldi i volontari sono riusciti a dotarsi di 3 decespugliatori e di una motosega, oltre che coprire i costi del carburante. Ricordo che il Gruppo Corin è composto da 11 volontari, gente che fa fatti e non chiacchiere”.

Il sindaco Collet ci tiene a precisare: “In questo 2018 i sentieri sono stati puliti in ritardo rispetto al solito, sia per gli impegni dei volontari in altri ambiti, sia a causa dei problemi personali di alcuni di loro. Inoltre, su alcuni sentieri, come ad esempio quello che porta a Pianezze, la pulizia è più difficile per la mancanza di un accordo con i privati proprietari dei terreni sui quali passano i sentieri, condizione obbligatoria per poter effettuare gli interventi”.

(Fonte: Giancarlo De Luca © Qdpnews.it).
(Foto: Qdpnews.it ® riproduzione riservata).
#Qdpnews.it

0
0
0
s2smodern