Farra di Soligo, statuetta decapitata di Gesù Bambino e Sant’Antonio nel capitello di via San Giorgio

Brutta scoperta ieri sera, domenica 1° dicembre, per i residenti di via San Giorgio a Farra di Soligo: la piccola statua di Sant’Antonio da Padova e di Gesù Bambino è stata gravemente danneggiata.

Le testine  in ceramica del santo e del bambinello sono state staccate e lasciate all'interno del capitello come se nulla fosse, insieme a dei lumini anch'essi danneggiati.

Non si tratterebbe di un episodio isolato: a giugno, nel vicino Borgo Grotta, una scultura in legno che rappresentava due amanite era stata gettata nel torrente vicino e si era rotta in due pezzi vedi articolo.

Questa volta, però, è stato colpito un simbolo della tradizione cattolica, il santo più venerato in Veneto ed uno dei più venerati al mondo. Un atto vandalico che ha subito suscitato la dura reazione di molti farresi, perplessi sulle motivazioni di un simile gesto.


(Fonte: Luca Nardi © Qdpnews.it).
(Foto: per gentile concessione di una lettrice).
#Qdpnews.it

Print Friendly, PDF & Email

// Storie di Sport

Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione anche di "terze parti" per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookies.