Elezioni, nel programma di "Farra Viva - Mattia Perencin sindaco" priorità alle aree Pip e alla nuova primaria di Col San Martino

Motivazione, trasparenza, serietà e concretezza: questi i punti saldi della lista civica “Farra Viva” (nella foto) che candida a sindaco il 33enne Mattia Perencin, assessore uscente ai Lavori Pubblici e alla Cultura dell’amministrazione Nardi. La lista si presenterà ai cittadini in tre incontri pubblici, a partire da giovedì prossimo, 16 maggio, nell’ex biblioteca in via Cal Nova a Farra di Soligo.

"Crediamo che non servano tante parole ma fatti – fa sapere Perencin -, per questo ci metteremo tutto l’impegno per portare avanti un nuovo percorso con onestà, trasparenza e condivisione, convinti che per risolvere i problemi del nostro Comune si debbano superare gli individualismi, così da ritrovare il senso della collettività nell’interesse comune".

La priorità della lista Perencin è la risoluzione definitiva del contenzioso ventennale delle aree Pip di Col San Martino e Soligo, che vede coinvolti Comune, espropriati e lottizzanti.

"Siamo consapevoli che il primo problema da affrontare è il contenzioso relativo alle aree Pip – annuncia in anteprima a Qdpnews.it la lista Farra Viva - Siamo però fiduciosi che un concreto intervento da parte dell’amministrazione, mettendoci la faccia nel definire un percorso che venga condiviso tra tutte le parti, sia l’unica strada per risolvere questa annosa questione, trovando finalmente un accordo che soddisfi tanto coloro che, da molti anni, combattono per il risarcimento dovuto e riconosciuto in ogni grado di giudizio, ma anche, dall’altra parte, quelli che creano e garantiscono posti di lavoro anche per i nostri concittadini, che non meritano di essere messi in ginocchio".

"Perseguiremo tutte le strade possibili per evitare il dissesto economico del Comune, facendo in modo che non siano tutti i cittadini a dover farne le spese con maggiori imposizioni fiscali. Non vogliamo trovare un colpevole ma una soluzione. Nessuna scusa e nessun vittimismo: servono un’amministrazione e un sindaco che parlino con la gente e che mettano concretamente in atto una politica di dialogo, azione e mediazione, che serve per voltare pagina e ripartire, ridando luce ad un paese ingessato e marchiato di immobilismo e vittimismo".

Tra gli interventi principali che la Lista "Farra Viva" si propone di realizzare, spicca la realizzazione della nuova scuola primaria di Col San Martino, mediante la definitiva acquisizione del terreno su cui si è previsto di localizzare l’opera, già oggetto di un progetto esecutivo approvato e per il quale è stato riconosciuto un contributo.

"Si tratta di un progetto particolarmente ambizioso – precisa il candidato sindaco Mattia Perencin -, anche perché lo stesso prevede una riqualificazione del tessuto urbano limitrofo attraverso la creazione di un’area a verde pubblico attrezzato ed un parcheggio, la sistemazione e messa in sicurezza dell’incrocio tra via Giarentine e via Treviset ed il recupero della restante cubatura, attualmente a destinazione residenziale, da trasformarsi in commerciale. Il programma poi prevede la sistemazione antisismica anche delle scuole elementari di Soligo e Farra".

Più in generale, sotto il profilo urbanistico la lista si propone anche di intervenire sull’assetto normativo comunale attraverso la redazione di un nuovo Piano degli Interventi, nel quale inserire previsioni volte primariamente ad incentivare e sostenere interventi di ristrutturazione e recupero dei centri storici e prevedere nuovi assetti viabilistici degli stessi in una prospettiva di riqualificazione. In particolare si vorrebbe avviare la progettazione di una nuova viabilità del centro di Col San Martino e ripensare la centralità dell’area retrostante il municipio, sviluppandone il collegamento con la piazza potenziando il percorso pedonale.

Per quanto riguarda l’ambito sociale, la lista Farra Viva "intende garantire un concreto sostegno alle scuole materne private, lavorare per mantenere e potenziare i servizi socio-sanitari nel complesso dell’ex ospedale di Soligo (centro prelievi, poliambulatori, 118, presenza del medico a bordo dell’ambulanza e auto medica), ma anche dare supporto alle associazioni ed organizzazioni che attraverso il volontariato e il lavoro di squadra danno concreto sostegno alle famiglie, ai giovani, agli anziani ed alla promozione del territorio".

Altro tema caldo il rapporto tra la viticoltura, salute e tutela ambientale: "Particolare attenzione sarà prestata al tema dell’agricoltura e dell’ambiente – annuncia la lista Perencin -, adottando iniziative volte a favorire e sviluppare in ogni sua forma il rapporto di fiducia e di collaborazione tra il mondo agricolo e la cittadinanza in un’ottica di sostenibilità ambientale. Fermo restando la necessità di tutelare e di dare valore alla denominazione “Valdobbiadene Docg”, rispettando i limiti ed i confini della stessa, puntando a portarla ad un punto di affrancamento ed autonomia da altre denominazioni limitrofe".

Un ampio sguardo è poi rivolto al turismo ed alla promozione e valorizzazione delle colline candidate Unesco, ma anche della storia locale attraverso serate come i “Lunedì Culturali” ed i corsi formativi per operatori del settore e cittadini, volti alla conoscenza del paesaggio e dei luoghi simbolo del Comune.

(Fonte: Luca Nardi © Qdpnews.it).
(Foto: Farra Viva).
#Qdpnews.it

0
0
0
s2sdefault

// Storie di Sport