Gattino colpito da un pallino di carabina a Farra di Soligo, lo salva il veterinario: è allarme maltrattamenti sugli animali

Dopo i bocconi avvelenati abbandonati in alcune frazioni di Valdobbiadene quest’estate (qui l'articolo) e nel gennaio scorso (qui l'articolo), in questi giorni la piaga dei maltrattamenti contro gli animali domestici si sta diffondendo anche a Farra di Soligo. Ad essere presi di mira sono i gatti di alcune famiglie residenti in via Patrioti, a poca distanza dal municipio e dalla scuola elementare "Lorenzo Milani". Uno dei gatti è stato colpito con un’arma da fuoco ed è vivo per miracolo, anche se non è ancora fuori pericolo.

La denuncia arriva dalla proprietaria del felino: "Nella serata di martedì scorso ho trovato il mio gatto rannicchiato sul tappeto, mercoledì e giovedì non ha né mangiato né bevuto, non si muoveva ed era dolorante. Perciò mi sono recata dal veterinario, che gli ha diagnosticato una ferita d'arma da fuoco, probabilmente inferta con un fucile ad aria compressa. Il pallino gli è entrato alla sua sinistra, ha attraversato tutto il ventre ed è fuoriuscito dall’altra parte. Adesso ho riportato a casa Millo, è sotto l'effetto di antibiotici ed antidolorifici, mangia e beve poco, oltre a far fatica a fare i suoi bisogni. Il veterinario lo sta tenendo sotto controllo perché, anche se è stato fortunato, potrebbero verificarsi delle infezioni alle mucose intestinali".

Farra gatto ferita arma da fuoco

"Sabato scorso ho denunciato l’accaduto ai carabinieri di Col San Martino – prosegue la signora -, una denuncia contro ignoti, con la speranza che la persona o le persone responsabili si fermino o siano fermate al più presto. Quanto accaduto al mio gatto non è un caso isolato: infatti, in questi ultimi anni, sono spariti improvvisamente quattro miei gatti rossi e bianchi e due identici dei vicini. Inoltre, la scorsa settimana, la mia vicina di casa ha trovato il suo gatto con un profondo taglio sul musetto ed una zampa zoppicante. Sembra proprio che ci sia qualcuno della zona che odii i gatti, soprattutto quelli rossi e bianchi, e che provi soddisfazione nel fargli del male".

(Fonte: Luca Nardi © Qdpnews.it).
(Foto: per gentile concessione della proprietaria).
#Qdpnews.it

0
0
0
s2sdefault

// Storie di Sport