Farra di Soligo, nella civica di Mattia Perencin anche il vicesindaco Spadetto e tre consiglieri di maggioranza

Esattamente una settimana fa, giovedì 4 aprile, Mattia Perencin annunciava la sua candidatura a sindaco di Farra di Soligo in vista delle elezioni di domenica 26 maggio (qui l'articolo). Oggi l’assessore farrese ha ufficializzato i primi componenti della sua lista civica, tutti della maggioranza uscente guidata ancora per poche settimane dal sindaco Giuseppe Nardi.

Ad appoggiare la candidatura di Perencin, infatti, ci saranno quattro componenti della lista “Insieme Per Farra” che vinse le elezioni nel 2014: il vicesindaco Silvia Spadetto, la capogruppo Manuela Merotto ed i consiglieri di maggioranza Michele Andreola e Isabella Paladin. All’appello, dell'attuale giunta, mancano soltanto l’assessore Valter Ballancin, il consigliere Alvise Barbiero e l’assessore Silvia Mazzocco, quest’ultima candidata di Lega Nord e Forza Italia a Pieve di Soligo.

Il nuovo gruppo afferma: “La maggior parte degli amministratori uscenti ha deciso di sostenere la candidatura a sindaco di Mattia Perencin e di supportarlo nel suo programma di rilancio del Comune farrese. Siamo convinti che con la sua guida la lista civica, ancora in fase di definizione, potrà portare a termine molti progetti già avviati e riuscirà a riportare Farra di Soligo al centro della scena politico-amministrativa del Quartier del Piave, dando così nuove energie e nuove idee per lo sviluppo e la crescita di uno dei paesi più belli dell’intero territorio”.

“Il gruppo ha già elaborato e condiviso un programma – annuncia in anteprima la lista Perencin - che dà ampio spazio all’edilizia scolastica, tra i vari interventi la nuova scuola elementare di Col San Martino, alla viabilità ed alla sicurezza stradale, alla riqualificazione dei tre centri storici del paese, alla sistemazione degli impianti sportivi, alle politiche in favore di giovani, anziani, associazioni e attività commerciali. Una parte importante è dedicata al mondo agricolo, anche in vista della candidatura Unesco, con la previsione di avviare iniziative volte a favorire la multifunzionalità dell’agricoltura, con particolare riguardo alla promozione del patrimonio eno-gastronomico ed alle attività ricettive in genere, nonché con un’attenzione particolare alla sostenibilità ambientale”.

Nel programma non poteva mancare il riferimento alla nota vicenda delle aree Pip di Col San Martino e Soligo: “Una questione di cui siamo ben consapevoli e per la quale non vogliamo trovare un colpevole, ma il modo migliore per mettere finalmente la parola “fine” a questa annosa vicenda. Nessuna scusa e nessun intermediario, ma una politica di dialogo, azione e mediazione che serve per voltare pagina e ripartire, ridando luce ad un paese troppo spesso ingessato e marchiato di immobilismo e vittimismo”.

Le linee programmatiche sono molto chiare, ora si attende soltanto la presentazione dell’intera civica “Mattia Perencin sindaco” alla cittadinanza farrese.

(Nella foto, da sinistra: Michele Andreola, Silvia Spadetto, Mattia Perencin, Isabella Paladin e Manuela Merotto).

(Fonte: Luca Nardi © Qdpnews.it).

(Foto: lista civica a sostegno di Mattia Perencin).
#Qdpnews.it

Print Friendly, PDF & Email

// Storie di Sport

Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione anche di "terze parti" per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookies.