Soligo, sferra un pugno in faccia all'autista per aver frenato di colpo: nuova aggressione sulla linea 132

Sferra un pugno all’autista della corriera per aver frenato bruscamente. E’ successo ieri a Soligo, a bordo di un mezzo della ditta Autolinee Dover, che lavora in appalto per l’azienda di trasporto pubblico Mom, lungo la linea 132 Conegliano - Col San Martino - Valdobbiadene.

A denunciare l’accaduto Paolo Minet, consigliere regionale e provinciale della Faisa Cisal, sindacato autonomo degli autoferrotranvieri.

“L’autobus stava viaggiando in direzione Valdobbiadene dopo aver appena superato Pieve di Soligo, quando la macchina che lo precedeva ha frenato di colpo, costringendo l’autista a sua volta a frenare bruscamente - racconta Minet - Un giovane passeggero di origine maghrebina si è arrabbiato per l’accaduto, ha raggiunto l’autista e gli ha sferrato un pugno sul volto, ferendogli il labbro e colpendolo poi altre volte su corpo, fortunatamente senza causargli altre ferite”.

A questo punto sono stati allertati i carabinieri, che sul posto hanno inviato una pattuglia dalla stazione di Valdobbiadene.

“Consigliato dalla ragazza che era con lui, il giovane si è subito dileguato - prosegue nel suo racconto Paolo Minet - L’autista invece non se l’è più sentita di proseguire e al suo posto ne è stato mandato un altro. Il conducente ferito ha dovuto poi recarsi in ospedale a Conegliano, dove hanno accertato che non ha riportato fratture. E’ riuscito ad andare a casa solo all’una e mezza di notte, però, con una prognosi di circa una settimana”.

Purtroppo, la linea 132 è diventata tristemente famosa per questi episodi, che solitamente coinvolgono giovani che dal Coneglianese fanno ritorno a casa nel Quartier del Piave.

Ormai queste cose sono diventate la nostra quotidianità - conferma il delegato sindacale - Molti autisti sono diventati bravi a gestire situazioni complicate e spesso hanno che fare con persone ubriache o alterate. Ma questo episodio è ancora peggiore, perché una cosa del genere è completamente imprevedibile: chi si aspetta di ricevere un pugno in faccia dopo aver frenato?”.

Articoli correlati

Intervista shock agli autisti Mom: minacce e sputi sono all'ordine del giorno

Ubriachi, violenti e impuniti: la testimonianza di una nostra lettrice sulla linea Mom Valdobbiadene-Conegliano

(Fonte: Edoardo Munari © Qdpnews.it).

(Foto: archivio Qdpnews.it).
#Qdpnews.it

0
0
0
s2smodern

// Storie di Sport