Farra di Soligo, una nuova area per la Pro Loco in via Cal della Madonna: firmata la convenzione con il Comune

È uno degli obiettivi più importanti di ogni associazione: avere un luogo di ritrovo fisso dove poter riunirsi e condividere con i propri concittadini le manifestazioni paesane. Il sogno della Pro Loco di Farra di Soligo, diretta da Franco Dorigo, si è avverato in questi giorni con la concessione in uso di un'area con parcheggio (nella foto)  in via Cal della Madonna, dove poter organizzare la storica Festa della fragola e dell’asparago ed altre manifestazioni.

“Dopo tanti anni di sacrifici e di battaglie – ha dichiarato il direttivo della Pro Loco - finalmente siamo riusciti ad avere un'area comunale riservata a noi e alle nostre manifestazioni. Abbiamo ottenuto e firmato la convenzione con il Comune di Farra di Soligo. Grazie a questo spazio, ora in gestione della Pro Loco, possiamo avere una base fissa da cui partire. È importante questo risultato oggi che ci avviciniamo alla 50esima edizione della festa della fragola e dell'asparago”.

“Abbiamo iniziato i primi lavori di asfaltatura, a carico nostro, di una parte dell'area – aggiunge la Pro Loco - Pian piano riusciremo a concluderli nei mesi successivi alla festa della fragola e dell'asparago 2019. Siamo felici ed orgogliosi del nostro gruppo, tenace e determinato, e ringraziamo tutti i nostri collaboratori”.

Farra Enam

Parole di soddisfazione per l’attuazione della convenzione sono arrivate anche dal sindaco Giuseppe Nardi: “È un impegno che mi ero preso tanti anni fa e che oggi abbiamo mantenuto. Per una serie di intoppi non siamo ancora riusciti a dare una sede adeguata alla Pro Loco e a tutte le associazioni comunali”.

“Se risolveremo la vertenza sulle aree Pip, il mio sogno – ha annunciato Nardi – è dare una sede fissa a tutte le realtà del nostro territorio all’interno di villa Enam (nella foto sopra),  uno dei luoghi più belli del nostro Comune. L’immobile è di proprietà dell’Inps e, in passato, era un luogo ameno dove le insegnanti venivano a trascorre un periodo di riposo estivo. Ho già incontrato i dirigenti dell’Inps a Roma, che si erano resi disponibili a concederci la villa in uso pressoché gratuito. È un sogno realizzabile che lascio in eredità ai futuri amministratori di Farra di Soligo”.

(Fonte: Luca Nardi © Qdpnews.it).
(Foto: Qdpnews.it ® riproduzione riservata).
#Qdpnews.it

0
0
0
s2smodern