Col San Martino, addio a Carmelo Merotto: si ritrovò come vicino di casa il proprio aggressore

E’ morto all’età di 87 anni Carmelo Merotto (nella foto),  il pensionato di Farra di Soligo tristemente noto salito alle cronache due anni fa, quando si ritrovò come vicino di casa l’aggressore che l’aveva picchiato brutalmente per rubargli poco più di sessanta euro.

L’episodio risale alla notte del 23 dicembre 2012, quando un uomo di origine marocchina s’introdusse nell’abitazione dell’anziano in via Posmon a Col San Martino. Merotto dopo l’aggressione perse la vista ad un occhio e l’udito ad un orecchio.

Il ladro venne arrestato, ma dopo un periodo di detenzione finì ai domiciliari a soli 50 metri dalla casa di Carmelo Merotto, una situazione che mandò su tutte le furie il sindaco Giuseppe Nardi, che denunciò con rabbia il caso, scrivendo anche una lettera all’allora ministro dell’Interno Angelino Alfano.

L'episodio venne ripreso anche dai media nazionali e venne trattato in diretta nella trasmissione “Dalla vostra parte”, condotta da Paolo Del Debbio, finché l’aggressore non venne espulso dal Paese e rimpatriato in Marocco.

“Ho appreso con grande tristezza della scomparsa di Carmelo - racconta il sindaco Nardi - Quella vicenda mi colpì profondamente e da allora mi sono sempre sentito molto legato a lui. Anche se rimane il dolore per ciò che ha dovuto subire, sono contento che alla fine Carmelo abbia avuto giustizia e abbia potuto vivere con maggiore tranquillità i suoi ultimi anni”.

Carmelo Merotto lascia i nipoti, i pronipoti e tutti gli altri parenti e amici che non gli hanno mai fatto mancare il loro sostegno.

Il funerale si terrà martedì 18 dicembre alle ore 14.30 in chiesa a Col San Martino, dove domani sera, lunedì 17 dicembre alle ore 18.30, verrà recitato il rosario.

(Fonte: redazione Qdpnews.it).
(Foto: Le Memorie).
#Qdpnews.it 

0
0
0
s2sdefault

// Storie di Sport