Cadavere rinvenuto a Nervesa della Battaglia: potrebbe essere quello dell'imprenditore Mauro Tomietto

Potrebbe essere ad un punto di svolta la vicenda dell’imprenditore di Farra di Soligo Mauro Tomietto, scomparso dallo scorso martedì 27 novembre. Questa mattina, mercoledì 12 dicembre a Nervesa della Battaglia, zona interessata dalle ricerche di Tomietto, è stato infatti ritrovato il cadavere di un uomo. Sul posto i Carabinieri di Montebelluna e i vigili del fuoco di Treviso.

Dopo essere partite da Falzè di Piave, luogo dell’ultima geolocalizzazione del cellulare di Tomietto, le ricerche si erano poi spostate verso Nervesa della Battaglia (nella foto), soprattutto nella zona lungo il fiume Piave e vicino al campo di volo “Francesco Baracca”, dove era stata ritrovata abbandonata la sua auto.

Una ricerca a tappeto, che aveva coinvolto le squadre composte da Vigili del Fuoco, Carabinieri di Nervesa, Protezione civile e Croce rossa italiana, con il supporto anche dell'unità cinofila.

Lo scorso giovedì 6 dicembre, dopo più di una settimana di perlustrazioni, era arrivato dalla Prefettura di Treviso lo stop alle ricerche.

Dirigente nel ramo amministrativo e finanziario con esperienze in diverse aziende della zona, Tomietto negli anni ha ricoperto incarichi anche in enti pubblici come Arpav e Ulss 2. Attualmente è responsabile amministrativo nel mobilificio De Rosso di Farra di Soligo. Dal 1985 al 1995 è stato assessore alla cultura e al bilancio del Comune di Nervesa della Battaglia, mentre nel 2004 è stato nominato cavaliere della Repubblica.

Per ora ancora nessuna indiscrezione dagli inquirenti, ma solo delle ipotesi: dato lo stato del corpo, sarà infatti necessario attendere nelle prossime ore i risultati dell’autopsia e delle analisi e solo allora sarà possibile darà un’identità al cadavere.

(Fonte: redazione Qdpnews.it).
(Foto: archivio Qdpnews.it).
#Qdpnews.it

0
0
0
s2sdefault

// Storie di Sport