Rinnovo del consiglio provinciale, l'assessore Mattia Perencin di Farra di Soligo non entra in lista

Mattia Perencin, assessore a cultura, lavori pubblici e servizi informatici del Comune di Farra di Soligo, non si è ricandidato alle elezioni provinciali del prossimo 31 ottobre.

“È stata un’esperienza bella e positiva, che mai avrei pensato di fare – spiega l'assessore Perencin - tuttavia ho deciso di non ricandidarmi perché, nei prossimi anni, voglio dedicarmi interamente ai miei impegni professionali, che mi stanno richiedendo sempre più tempo e attenzione. Ho deciso di lasciare anche per fare spazio a persone che abbiano voglia di rappresentare al meglio la Provincia di Treviso, una Provincia che non è seconda a nessuna”.

“In questi due anni - prosegue l'amministratore farrese - ho imparato a conoscere il nostro territorio, la bellezza della nostra Provincia e dei Comuni che ne fanno parte, ho avuto modo di relazionarmi e di stringere legami di amicizia con tantissimi amministratori di varie compagini politiche, tutti impegnati a dare il massimo per i loro Comuni. Ringrazio il presidente Stefano Marcon e tutti i colleghi consiglieri, con i quali si è fatto del nostro meglio per valorizzare la nostra Provincia con le poche risorse disponibili”.

Per concludere una riflessione critica su ruolo e situazione attuali delle Province italiane.

“La loro abolizione con la riforma Delrio – afferma Perencin - è stata decisa in un periodo di demagogia politica in cui era opinione comune tagliare gli enti pubblici, togliendo risorse e affidando competenze ad altri enti, come la Regione, di fatto non avendo risparmi. Le Province, ad oggi, sono degli enti indefiniti, con importanti competenze (come l’edilizia scolastica o la manutenzione stradale), ma sono prive di risorse economiche e, quindi, incontrano grandi problemi di gestione”.

“Inoltre - conclude Perencin - le Province sono affidate ad amministratori che si prestano a fare anche i consiglieri provinciali e che, di conseguenza, per vari impegni nei Comuni non sempre riescono ad espletare al massimo il mandato che viene loro conferito”.

(Fonte: Luca Nardi © Qdpnews.it).
(Foto: archivio Qdpnews.it).
#Qdpnews.it

0
0
0
s2sdefault

// Storie di Sport