Acqua biancastra in un canale a Col San Martino, il Comune chiede l'intervento di Arpav

Sul posto è intervenuto in prima persona anche il sindaco di Farra di Soligo, Giuseppe Nardi. Nel mirino di qualche ecofurbo, nei giorni scorsi, un canale di scolo di via Cavre, a Col San Martino, improvvisamente biancastro e torbido.

Toccherà al personale dell'Arpav, sul posto già dal pomeriggio di ieri, fare luce sull'accaduto. Visto il colore e l'odore nauseabondo assunto dall'acqua, è possibile che la colpa sia di qualche prodotto chimico sversato nel canale da una cantina della zona.

La segnalazione in breve tempo ha fatto il giro dei social. Il problema, peraltro, sembra ben noto ai residenti. Un post su Facebook, in particolare, documenta la situazione tra i civici 15 e 19, dove è ben visibile una corrente biancastra fuoriuscire da uno scarico.


Farra di Soligo canale inquinato

Del caso è stata messa al corrente anche l'amministrazione comunale, che si è immediatamente precipitata sul posto con gli uomini della Polizia Locale e dell'ufficio tecnico. Un sopralluogo che ha confermato la segnalazione, costringendo il Comune a richiedere l'intervento di Arpav. Per conoscere l'esito dei prelievi e capire la causa del problema sarà necessario attendere almeno una decina di giorni.

Casi simili non sono nuovi, soprattutto a ridosso delle vendemmie. Lo scorso settembre stessa sorte era toccata al torrente Teva, il corso d’acqua che attraversa le frazioni di Santo Stefano e San Giovanni (qui l’articolo).

(Fonte: redazione Qdpnews.it).
(Foto per gentile concessione di un lettore).
#Qdpnews.it

0
0
0
s2smodern