Cordignano, premio nazionale di pittura: una nuova sezione per i 30 anni dedicata alle Prealpi trevigiane

Il premio nazionale di pittura “Pietro della Valentina” di Cordignano quest’anno festeggia i trent’anni di vita.

La novità pensata per celebrare questo traguardo è rappresentata dalla nascita di una nuova sezione dedicata alle Prealpi Trevigiane. E per questa ragione a fianco alla Pro Loco di Cordignano, guidata da Paolo Poletto, compare il Consorzio delle Pro Loco delle Prealpi Trevigiane.

Oltre al 30° Premio Nazionale di Pittura "Piero della Valentina ", come di consueto si propongono il 27° Premio Nazionale di Grafica "Comune di Cordignano" e il 17° Premio Nazionale di Acquerello "Pro Loco Cordignano".

Intanto, dall’ultimo fine settimana, sono iniziate ad arrivare le prime opere. C’è tempo per consegnarle direttamente alla sede della mostra, il Centro Polifunzionale di via Garibaldi 27, fino alle 19 della prossima domenica 13, oppure potranno anche essere inviate per posta. La mostra si terrà dal 2 al 17 del prossimo mese di novembre, con premiazione l’ultimo giorno.

"Grazie alla collaborazione con il Consorzio Pro Loco delle Prealpi Trevigiane - ha spiegato Paolo Poletto -, è istituito un nuovo concorso dedicato alle bellezze del territorio e alle tradizioni che si vivono nelle Prealpi Trevigiane, per una promozione e valorizzazione del patrimonio storico e culturale offerto nei comuni dell’Alta Marca. Al vincitore verrà donata una targa e gli sarà dedicata una pubblicazione".

Si spera di poter allestire una sezione, una sala, della prossima mostra, proprio con le opere che parteciperanno a questo concorso. "La sinergia con il Consorzio - ha aggiunto - ci darà modo di migliorare l’allestimento e di rendere ancor più accattivante le esposizioni. Consentendo una maggiore fruibilità alle opere da parte dei visitatori".

Una volta terminata la raccolta dei quadri, entrerà in gioco la giuria per designare i premiati e i segnalati, a questo punto, per tutti e quattro i concorsi. È composta dalla professoressa Lorena Gava di Vittorio Veneto, dal giornalista Vittorio Sutto di Udine e dall’artista Giacomo Scandalo di Cordignano.

La Pro Loco di Cordignano sta pensando anche ad organizzare delle speciali visite guidate su prenotazione, seguite da un critico d’arte, e altri eventi collaterali per coinvolgere ancor di più quanti fossero interessati a far visita alla mostra.

Fermo restando, anzi si consolida la volontà degli organizzatori di dedicare uno spazio esclusivo all'interno della mostra all'artista vincitore del primo premio dell'anno precedente, al fine di allestire una personale, con piena autonomia nella scelta di soggetto, tecnica, dimensioni e numero delle opere. Quest’anno toccherà a Rosanna Casagrande di Conegliano.

(Fonte: Loris Robassa © Qdpnews.it).
(Foto: Facebook - Pro Loco Cordignano).
#Qdpnews.it

Print Friendly, PDF & Email

// Storie di Sport

Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione anche di "terze parti" per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookies.